Padre Ray Kelly diventa una pop star del web

0
633

Ultima modifica 10 Novembre 2015

 

Siamo ad Oldcastle, in Irlanda. Leah e Chris, i due novelli sposi che Padre Ray Kelly stava unendo in matrimonio, non se lo aspettavano di certo, e chissà cos’hanno pensato – tanto loro quanto i numerosi invitati -, quando il sacerdote ha intonato le prime note di un Hallelujah molto particolare.padreraykelly2

Del tutto a sopresa, infatti, Padre Ray si è recato al termine di un canto dietro l’altare, dal quale tutti credevano che stesse per proseguire la celebrazione ma, al contrario, ha dedicato agli sposi Hallelujah” di Leonard Cohen, nella versione resa famosa da Jeff Buckley nel 1994 e contenuta nel disco “Grace”.

Segue una vera e propria standing ovation per il prete irlandese, che dimostra di destreggiarsi bene e senza stonature in un pezzo di grande difficoltà melodica, dato anche il confronto con Buckley, le cui doti canore sono spesso considerate inarrivabili. Il video, che riprende la scena, è diventato immediatamente virale sul web, dove ha raccolto in poche ore centinaia di migliaia di visualizzazioni, e reso Padre Ray un’autentica star.

padreraykellyC’è poi da sottolineare che la scelta del pezzo non suona così scontata, quanto il titolo può far credere: il testo di Cohen parla di una storia d’amore narrata nella Bibbia, quella tra Davide e Betsabea, che è tuttavia una storia di adulterio e, in particolare, la canzone mescola abilmente sacro e profano. Figlio del cantautore Tim Buckley, morto per overdose, Jeff Buckley è scomparso nel 1997 in circostanze misteriose e, come suo padre, è spesso considerato un “cantautore maledetto”.

E no, non c’è solo Suor Cristina a “The Voice” che riesce a stupire il mondo con la sua possente voce.

Paola Lovera

Rispondi