Parole ed emozioni nei libri di Emma Dodd

Ultima modifica 11 Novembre 2015

DSCN8845

Anche questo autunno, le edizioni de L’Ippocampo hanno riproposto al pubblico due nuovi titoli di Emma Dodd, autrice ed illustratrice inglese. Vincitrice di numerosi premi, l’artista è nota per i suoi piccoli albi dedicati all’universo delle emozioni e degli affetti, realizzati con una tecnica mista semplice, ma di grande effetto, nella quale gli inserti e i particolari realizzati con carte lucide e brillanti costituiscono il tratto distintivo.

DSCN8849

I bambini sono attratti da questi giochi di luce e di riflessi, così come dallo stimolo sensoriale che rende i differenti materiali utilizzati piacevoli al tatto. Le immagini sono sempre molto chiare, delicate e rasserenanti e trasmettono un’atmosfera sognante, calda e confortevole come un abbraccio.

DSCN8850

Gli stessi testi sono molto semplici e ricchi di parole dolci e rassicuranti. Gli ultimi due titoli, “Desiderio” e “Felicitànarrano il rapporto fra genitori e cuccioli, fatto di complicità, amorevolezza e giochi.
Nel primo, il papà lupo racconta al suo piccolo quanto la sua vita sia cambiata grazie al suo arrivo, di come essa sia diventata più ricca e piena. Il messaggio che si vuole trasmettere è che il padre sarà sempre al fianco del lupacchiotto, anche quando quest’ultimo crescerà e dovrà essere lasciato libero di percorrere la propria strada.
Nel secondo, mamma gufo descrive al suo gufetto tutte le caratteristiche, tenere e buffe insieme, che la rendono felice ed orgogliosa. E’ grazie al rapporto di vicinanza e di profondo rispetto sviluppatosi con la mamma che un cucciolo può costruire la propria identità con serenità e fiducia.

Genitori e figli possono facilmente riconoscersi e ritrovarsi fra le pagine di questi libri, i quali costituiscono anche utili strumenti per riflettere sul valore degli affetti, sull’importanza di imparare ad esprimere ciò che si prova e a riconoscere le diverse emozioni in se stessi e negli altri.

Emma Dodd, “Desiderio” e “Felicità”
Ippocampo Edizioni, 2014

Dai due anni

Simona Calissano

Rispondi