Presidio Slow Food all’Esquilino, agroalimentare di quartiere

Ultima modifica 8 Aprile 2015

Sabato pomeriggio 14 febbraio, io e Tommaso siamo stati all’inaugurazione del primo presidio di quartiere dello Slow Food a Roma. La zona dell’Esquilino è una delle più particolari della Capitale, Piazza Vittorio e il suo mercato, la scuola elementare Di Donato con un programma di inclusione multiculturale, una zona problematica sicuramente ma in fermento, culturale e territoriale. Un luogo dove ci si confronta, si dialoga e ci si scontra, insomma un luogo più vivo di altri in questa città dolente e decadente ultimamente, dove i cittadini sembrano arrendersi troppo facilmente.

E così siamo andati a dare un’occhiata, io piena di curiosità per scoprire quali eventi e che orari avrebbe fatto un locale dedicato al presidio della qualità agroalimentare e Tommaso per i laboratori e la merenda che avrebbe trovato.

Il Presidio Slow Food all’Esquilino

I due locali e il giardino esterno, senza pensare al verde ovviamente ma c’è uno spazio esterno dove ci si può anche muovere, sono arredati spartanamente con gusto di leggerezza ma essenzialità degli strumenti necessari a cucinare. La merenda anzi diciamo l’aperitivo apparecchiato era invitante e gustoso, ecco alcune foto da assaporare.

 

slowfood esquilino roma

E mentre Tommaso mangiava e si dedicava ai laboratori di origami e partecipava alla lettura della favola sul tappeto volante, io mi sono deliziata con il pane di veroli e ho intervistato al volo la Presidente Slow Food Lazio Francesca Rocchi chiedendole a quali attività sarà dedicato lo spazio.

“Il presidio slowfood sarà un luogo fisico dove ci saranno presentazioni, eventi e molte altre iniziative legate al territorio… Sarà aperto dalla mattina alla sera e ospiterà anche i nostri 27 corsi di formazione!”

Un posto dove scoprire un approccio sano al mangiare e al bere, il valore della nostra alimentazione nell’anno dell’EXPO dedicato a questo argomento.

Io ero completamente all’oscuro delle presenze istituzionali all’inaugurazione, invece giro l’angolo con Tommaso per suonare il pianoforte a muro appoggiato in un angolo e si avvicina il Sindaco Ignazio Marino che sorridendo saluta mio figlio.

Il quale senza vergogna chiede una foto con il Sindaco e voilà ecco qui il nostro Sindaco in posa per Le Nuove Mamme Roma!

sindaco marino

Arianna Orazi

Rispondi