Quanto è utile il baby monitor? Tutti i vantaggi

0
328

Ultima modifica 19 Agosto 2022

Se siete alle prime armi con un bambino saprete bene che l’emozione è tanta perché si tratta certamente di uno dei momenti più belli e felici della vita. Nonostante ciò, anche la paura fa la sua parte: tutti vorremmo essere dei genitori perfetti e sempre presenti, ma abbiamo vite spesso frenetiche e controllare il nostro piccolo bebè diventa a volte difficile. Per fortuna, ci vengono in soccorso prodotti tecnologici che possono davvero alleviare la nostra ansia e aiutarci nelle faccende quotidiane: stiamo parlando dei baby monitor.

Questi dispositivi hanno parecchi vantaggi: scopriamoli tutti.

baby monitor

Cos’è un baby monitor

Tra i numerosi prodotti per neonati e fra i vari dispositivi che un neo-genitore dovrebbe acquistare, uno dei più essenziali è senza ombra di dubbio il baby monitor. Un baby monitor non è altro che un utile strumento tecnologico che nasce per monitorare il proprio neonato. Si tratta di un sistema suddiviso in due, che nasce per controllare il bambino quando dorme o quando riposa e noi siamo presi da impegni vari. Come ben sapete, non si tratta di un oggetto che ci consente di allontanarci di casa: d’altronde, nessun genitore lascerebbe mai solo il proprio piccolo. Piuttosto, un baby monitor risulta essenziale quando ci troviamo in stanze diverse oppure in un altro piano dell’abitazione, ad esempio per cucinare o per stirare, senza perdere di vista il bambino.

Quali sono i vantaggi di un baby monitor?

Grazie a questi semplici ma straordinari dispositivi, potrete gestire la casa, lavorare in smart working oppure rilassarvi con un film mentre il bambino si trova a riposare nella sua camera.

Fondamentalmente, un baby monitor presenta una telecamera e un microfono: questi due elementi trasferiscono audio e video a un secondo dispositivo, ad esso connesso, che voi dovrete sempre portare con voi. I dati vengono quindi inviati in tempo reale al genitore che potrà sorvegliare il bambino, sia tenendolo d’occhio che ascoltando il suo dolce respiro.

Generalmente un baby monitor funziona con tecnologie presenti in tutte le case: principalmente bluetooth e connessione a internet WiFi. Un baby monitor è sempre semplice da installare e da utilizzare, il che lo rende ancor più vantaggioso e funzionale. Grazie a questi strumenti potrete tenere sotto controllo ogni suono e ogni movimento del vostro piccolo angioletto.

I vantaggi non finiscono qui: molti baby monitor presentano anche funzioni extra.
Alcuni modelli incorporano sensori di movimento che vi notificano in tempo reale se il bambino si è svegliato. I modelli più smart possono essere connessi al vostro cellulare, semplificando ancor di più il loro utilizzo. Esistono prodotti che incorporano anche funzioni di controllo dell’umidità e della temperatura, per verificare che vostro figlio si trovi sempre nelle migliori condizioni per riposare. Insomma, un baby monitor non è un sostituto del genitore, ma un valido alleato che bisognerebbe sempre prendere in considerazione.

Rispondi