Quarant’anni di successo per Star Wars.

0
697

Ultima modifica 6 Novembre 2015

 

1221Stati Uniti. Correva l’anno 1977 .  George Lucas crea Star Wars e … vince.

Dalla prima uscita del film delle due trilogie, sono passati circa quarant’anni, ma il successo rimane invariato.

Star Wars ha segnato per sempre l’era della space opera, epopea spaziale, con un mix vincente di romanticismo, avventura, battaglie e viaggi interstellari tra imperi galattici.

Una sceneggiatura impareggiabile. Una colonna sonora indimenticabile.

Costumi e dettagli degni di un Oscar, come dimenticare le pettinature a lungo imitate della principessa Leila. Spade laser colorate e sonore, ancora oggi oggetto di divertimento nei tradizionali giochi dei nostri bambini. Astronavi imponenti che sfrecciano tra le stelle di un’immensità nera e sconosciuta, protagoniste di mostre affollate, come alla Triennale di Milano di qualche anno fa.

Star Wars  è considerata a pieno diritto la più massiccia opera di concept artist del XX secolo, dove i modellini di robot, navicelle spaziali, armi, gadget e personaggi sono stati la base dell’entusiasmo mondiale ricevuto in tutti questi anni, contagiando a livello esponenziale anche il mercato del marketing, dei fumetti, dell’intrattenimento inteso come giocattoli e videogiochi.

In questi giorni un canale Sky è interamente dedicato alla trasmissione della saga del grande regista americano, ottenendo grande successo tra i nostalgici che l’hanno potuta vivere appena creata, ma anche tra i “giovani”, ad ulteriore prova che il successo ben costruito del fenomeno Star Wars è intramontabile oltre che mai superato.

Nell’ottobre del 2012 la Lucasfilm è passata alla Disney ed in quell’occasione è stata ufficializzata l’uscita di una nuova trilogia pianificata per gli anni 2015, 2017 e 2019.

Obi-Wan Kenobi, Anakin Skywalker, Dart Fener, la principessa Leila, Luke Skywalker, Ian Solo, Chewbecca, C1-P8 e la saggezza del maestro Yoda, rivivranno per noi e con noi, creando un’altra volta un esempio di ottimo cinema privo di violenza gratuita e pregno di contenuti e valori, proiettati in quella toccante magia che solo la fantascienza sa apportare.

Forse perchè viviamo in un periodo di tragedie umane, sentimenti violati, corse verso il tutto ma che ci lasciano ben poco, la sensazione è quella che si abbia un gran bisogno di eroi che ci “strappino fuori” l’eroe che c’è in noi.

« A long time ago, in a galaxy far, far away…. »
« Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…. »

L’incipit, famosissimo e presente in tutti i film delle trilogie, ci predispone all’ingresso in una favola.
Ci libera la mente, ci lascia in attesa, ci stimola il desiderio e, aneliamo che, di nuovo, ci insegni a sognare!

Michela Cortesi

Rispondi