Roma non basta per James Bond

Ultima modifica 30 Ottobre 2017

E’ arrivata l’Aston Martin più elegante del mondo a Roma, parcheggiata sui sanpietrini, che pare abbiano danneggiato le sue sospensioni, e ne sono scesi loro.

james bond a roma

esatto! Roma è infatti lo scenario in cui si girano le scene per il nuovo film di James Bond: Spectre dal 19 febbraio per quasi un mese.  No dico ma non siete emozionate? Dai diciamocelo… più che per le riprese… per l’idea di incontrare lui.

Da solo, dietro l’angolo. Bello è bello, e un Vodka-Martini agitato e non mescolato, ecche non te lo fai offrire? Ma si, tanto tuo marito non ci crederebbe mai. E non vorresti essere la sua Bond Girl per una serata? Non dico notte, lo sussurro solo a voi che leggete.

Eppoi salire con lui sulla sua Aston Martin per un giretto al centro.  

Sicuramente da soli però e non seguite dalle telecamere. Che alla nostra privacy ci teniamo no James?

Eppoi restare a dormire, non sappiamo in quale albergo (le nostre fonti confermano solo che non è il DeRussie),  mentre lui va a girare, circondato dalle sue guardie del corpo…

… sul lungotevere bloccando per un’intera giornata e nottata il lungotevere da ponte mazzini a ponte sisto. O bloccando l’EUR, o come oggi Corso Vittorio, dove alle 18 inizieranno le riprese di un rocambolesco inseguimento?

Eppoi semplicemente darsi appuntamento con lui all’8 marzo per un rendez-vous segreto a Via Nomentana sognando mimose per la festa della Donna? Mentre nessuno vi circonderà che sta per iniziare un altro inseguimento chiave del film? Che si vocifera di balconi affittati a prezzi esorbitanti? Che già stanno approntando le luci strobosferiche sulla Via?

Ecco caro James, dopo tutto ciò Roma non basta per me e per te! Potremmo fare un Casilino Royale solo per i tuoi occhi e in Zona pericolo tu fuggiresti lasciandomi qui… e io ti penserei da Roma con Amore.

James Bond a Roma… e parte Thunderball: la mia Operazione tuono!

Arianna Orazi

Rispondi