Romina si spoglia per aiutare le donne separate

Ultima modifica 6 Novembre 2015

romina

Un calendario può dare aiuto alle donne sole, sfiduciate e amareggiate dopo una separazione o il divorzio, lanciando un messaggio positivo?

Sì, secondo la quarantenne Romina Campagnaro. Lei ci ha messo non solo la faccia, ma tutto il corpo, realizzando il calendario 2015 intitolato “Forza Donne. Scatti eleganti e di classe – nessun nudo o pose osè – accompagnati per ogni mese da una frase.

Separata, quattro figli tra i 12 ed i 23 anni, quest’ultimo già indipendente, Romina lavora come assistente in un centro medico, riceve un minimo di alimenti, ha saldato il mutuo, ora ha la sua casa e anche un calendario. «È un progetto che avevo in mente da molto tempo, una sorta di libro – spiega – che lancia un messaggio d’amore alle donne.

A 40 anni noi donne pensiamo che la vita sia finita. Noi donne dobbiamo parlare di più, prendere i nostri spazi, non trascuriamoci, facciamoci forza. Una sorta di riscatto verso il suo e gli altri ex, e quindi agli uomini che abbandonano le mogli?

No, il calendario non è rivolto agli uomini, ma alle donne e basta. La mia vita non è stata facile. Lavoro anche 14 ore al giorno, ma quando si vedono le cose positivamente è tutto diverso“.

romina2

Figli ed amici come hanno commentato?
“In realtà i figli sono co-protagonisti. Su 1600 scatti mi hanno aiutato a scegliere i 13 del calendario. Altre persone mi hanno dato una mano, a cominciare dalla Padova Rugby Beach, formazione presieduta da Lucio Banzato, che riunisce giocatori di varie formazioni per partite estive. Loro hanno sponsorizzato il lavoro. E poi amici negozianti che lo propongono. Non c’è assolutamente nessuno scopo di lucro, solo un messaggio di forte, grande, speranza. Ora sto preparando un libro”.

Il calendario – gli scatti sono del padovano Alberto Buzzanca – è no profit ed è in distribuzione in vari negozi del centro storico di Cittadella oppure si può avere scrivendo a romina.promoter@gmail.com.

Eventuali offerte che dovessero essere raccolte, Romina le destinerà all’associazione culturale “Io ti amo” dell’artista Antonio Spanedda.

Brava Romina!!

Paola Lovera

Rispondi