San Francisco diventa Gotham City

0
341

Ultima modifica 6 Novembre 2015

miles2

Dodicimila persone hanno aderito all’appello della fondazione “Make-a-wish che realizza i desideri dei bimbi malati. Così il piccolo Miles per un giorno si è trasformato in “Batkid” ed ha ‘riportato l’ordine’ in città. Anche il Presidente Obama si è congratulato con lui con breve messaggio video su Twitter: “Hai salvato Gotham city!”.

Batkid ha solo cinque anni ma il piccolo supereroe ha fatto un miracolo a San Francisco, arrestando i cattivi e commuovendo tutta l’America, assieme a migliaia di americani che hanno accettato di stare al gioco per esaudire il desiderio del piccolo Miles, ammalato di leucemia.

Vestito da piccolo Batman – un Batkid (ragazzino pipistrello) appunto – Miles è salito venerdì su una Lamborghini nera truccata da Batmobile e ha potuto salvare una ragazza legata ad uno dei “cable car“, i tram a cremagliera di San Francisco.

Poi ha sventato una rapina in banca e ha salvato Lou Seal, la mascotte dei San Francisco Giants, la squadra di baseball della città. Il piccolo supereroe non ha mancato di arrestare due cattivi, il Pinguino e l’Enigmista. E’ la prima volta, tuttavia, che l’organizzazione riesce a coinvolgere così tanta gente e a un tale livello. Nel caso di Miles sono 12mila gli americani, in gran parte abitanti di San Francisco, che hanno aderito all’appello. Il capo della polizia di San Francisco, Greg Suhr, che ha recitato la parte del Commissario Gordon, ha prestato uomini e mezzi. L’Fbi e la Procura hanno aperto le loro sedi per rendere tutto più verosimile. E il sindaco Ed Lee ha consegnato al piccolo supereroe chiavi (di cioccolato) della città.

Migliaia di volontari e curiosi, oltre ai media, hanno seguito in diretta le gesta di Batkid, mentre le strade della città venivano chiuse al traffico e in cielo volavano gli elicotteri. Il piccolo Miles ha infiammato Twitter, con migliaia di messaggi di esponenti politici americani, ma anche di semplici cittadini. Pochi si sono lamentati delle spese e delle energie utilizzate per il desiderio di un solo bambino, mentre la maggior parte si è lasciata prendere dall’entusiasmo, chiedendo anche a Batkid se può fare qualcosa per il caro affitti a San Francisco o per rimettere a posto la riforma sanitaria.

Un piccolo supereroe dal cuore grande!

Paola Lovera

 

Rispondi