Sesso: allarme infezioni

Ultima modifica 10 Novembre 2015

 

22523La sifilide torna a diffondersi tra i giovani (15-24 anni) assieme a clamidia e gonorrea

Leggendo un simile titolo chiunque viene richiamato ad una minima riflessione, porsi degli interrogativi e, soprattutto, a preoccuparsi perché padre o madre di adolescenti o perché rientra in questa fascia d’età.
Il problema, però, non riguarda solo queste persone, ma tutti noi, in quanto queste malattie sessualmente trasmissibili (MST) sono più vicine di quanto pensiamo!
La cultura che ci ha visto crescere era improntata sulla paura e sui tabù: la sessualità era mistificata, perché qualcosa di poco conosciuto e, in genere, si ha paura di ciò che non si conosce.
Oggi, invece, si crede di aver  vinto questa paura esasperando in ogni dove il sesso. Ovunque ci si giri, si trovano messaggi che inneggiano a vivere una sessualità più libera, il che non sarebbe nemmeno sbagliato, secondo il mio parere, visto che noi consulenti di Rosso Limone parliamo proprio di questo e cioè di poter vivere la sessualità con libertà.
Libertà che, però, non significa non prendersi cura di noi stessi e di chi ci sta accanto.

E come possiamo rispettarci e rispettare il nostro partner e, contemporaneamente, salvaguardare la nostra salute?
Se da un lato vivere il sesso con libertà ci rende felici, dall’altro dovremmo essere consapevoli che ciò comporta dei rischi, se non si è adeguatamente informati.
Questo vale per tutti, adolescenti che si approcciano al sesso per la prima volta, ma anche adulti che hanno rapporti non protetti con partner non abituali.
Ecco perché il nostro progetto Rosso Limone si occupa molto di prevenzione durante le consulenze, negli apertivi contraccettivi e in tutti gli eventi ai quali prendiamo parte: per poter informare e dire che queste malattie sono subdole, perché spesso non si manifestano, però sono dietro l’ angolo e colpiscono chiunque.
Con un’adeguata protezione (preservativo maschile, preservativo femminile,oral-safe) si possono, però, tenere lontane.

Spesso ci vengono richieste dai genitori consulenze per i loro figli adolescenti proprio per dare loro tutti i mezzi e le conoscenze affinché possano avvicinarsi  alla sessualità in modo sano e consapevole  e viverla in tutta sicurezza.
Basta guardare alcuni programmi televisivi per rendersi conto che il sesso, soprattutto nei giovani,è vissuto con molta leggerezza, forse troppa e i rapporti promiscui sono elevatissimi!
Questo chiaramente aumenta la percentuale di rischio nel contrarre un MST!
Con un’adeguata informazione, forse, ne potremmo evitare qualcuna!

La sifilide, per esempio, non dà sintomi particolari se non delle micro ferite indolori, su pene, vagina, ano e bocca, che si manifestano 2-6 settimane dal contatto e una febbricola o affaticamento dopo la guarigione della micro ferita, accompagnata da linfonodi gonfi  e una sorta di eruzione cutanea su tutto il corpo(sintomi che possono tranquillamente essere sottovalutati!).
Avvenuta la  pseudo guarigione, essa rimane latente nel nostro corpo. Se non adeguatamente curata può provocare cardiopatie, menza, cecità, paralisi e, in alcuni casi, morte; ultimo, non per importanza, aumenta il rischio di contrarre l’HIV.
Inoltre essa può essere trasmessa da madre a figlio, provocando seri danni.

La gonorrea può, invece, infettare uretra, cervice, retto e gola senza dare alcun sintomo, ma creando dei danni deleteri a questi organi e incrementando il rischio di contrarre l’HIV.
Nelle donne, la gonorrea non curata può portare a sviluppare la Malattia Infiammatoria Pelvica che può causare, oltre a forti dolori, danni permanenti agli organi riproduttivi, portando sterilità e una maggior incidenza di gravidanze extra uterine.
Negli uomini  si possono verificare gonfiore e dolore ai testicoli con un’elevata percentuale di sviluppare sterilità.
Anche in questo caso la gonorrea può essere trasmessa da madre a figlio infettando gli occhi che possono subire danni permanenti.

La gonorrea, molto spesso viene accompagnata dalla clamidia, anche lei  spesso asintomatica e, se presenti i sintomi e i danni sono simili a quelli della gonorrea.
Se trasmessa da madre a figlio può provocare una congiuntivite neonatale e polmonite.

Queste sono solo alcune delle MST(Malattie Sessualmente Trasmissibili)che si possono contrarre con un semplice rapporto sessuale e il fatto di averne presentate alcune, mi ha permesso d’informare voi che state leggendo  e di motivarvi  a monitorare la vostra salute sessuale per vivere con gioia e serenità tutti i vostri incontri amorosi nel pieno rispetto di voi stessi , del vostro partner e dei vostri figli!

Assunta Morosetti Rosso Limone Vicenza

image001

 

Rispondi