Silvio Berlusconi condannato a 4 anni

2
967

Ultima modifica 8 Maggio 2013

Silvio Berlusconi è stato condannato in appello nel processo Mediaset a 4 anni di cui 3 indultati e l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni e quella dalle cariche societarie per tre.
E’ stato dunque riconosciuto colpevole di frode fiscale nella compravendita di diritti tv.
I giudici hanno accolto la richiesta del procuratore generale di Milano, Laura Bertolè Viale.

Ora tocca alla Cassazione e in caso di conferma questa condanna graverebbe sul suo futuro politico.
Le motivazione dei giudici di primo grado era stata che Berlusconi era il “dominus indiscusso” e avevano parlato di “un preciso progetto di evasione esplicato in un arco temporale ampio e con modalità sofisticate”.

E’ stata confermata anche l’assoluzione del presidente di Mediaset Fedele Confalonieri e la condanna a tre anni per il produttore statunitense Frank Agrama. Silvio Berlusconi dovrà versare la provvisionale di 10 milioni di euro a favore dell’Agenzia delle Entrate in solido con altre tre persone condannate, oltre ad Agrama gli allora manager di Mediaset Daniele Lorenzano (3 anni e 8 mesi) e Gabriella Galetto (1 anno e 2 mesi).

Rachele Masi

2 COMMENTS

Rispondi