Solidarietà: uno per tutti, tutti per uno

0
796

Ultima modifica 10 Novembre 2015

 

tutti per uno onlusSi chiama Tutti per uno l’associazione Onlus, fondata e presieduta da Domenico Riitano, chirurgo plastico presso l’Ospedale Israelitico di Roma e la Domimedica della capitale. Dal 2006 l’associazione si occupa di solidarietà aiutando, in particolar modo, i bambini bisognosi di cure mediche, delicate e costose.

Anche quest’anno, come consuetudine, Tutti per uno dedica una speciale serata di beneficenza, che si terrà l’8 marzo, ore 20.30, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, e i cui proventi saranno raccolti per aiutare Emad, un bambino di 8 anni, nato in Italia da genitori egiziani e che presenta gravi ustioni su tutto il corpo, a seguito di un incidente.

Per l’imminente occasione abbiamo scambiato due chiacchiere col dottor Riitano.

Com’è scoppiata la scintilla che l’ha convinta a creare questa Onlus?

Tutto è nato quando, nel 2006, ho conosciuto Richard un bambino italiano di tre anni, nato da genitori nigeriani che avevano deciso di portarlo, all’età di soli sei mesi, nella loro terra l’origine per farlo conoscere ai nonni. Ma qui, purtroppo, è rimasto vittima di un incidente stradale, in cui ha riportato gravi ustioni a gambe, addome e volto. Dopo il ricovero in un ospedale locale, è stato riportato in Italia, dove ha potuto effettuare il primo di una serie di interventi, proprio grazie all’appoggio della nostra associazione, che da qui ha iniziato a muovere i primi passi, dedicando a lui una serata di beneficenza, il cui ricavato è andato all’assistenza ospedaliera.

Poi, come siete andati avanti?

Ogni anno prendiamo in considerazione casi specifici, in onore dei quali organizzare, volta per volta, la nostra iniziativa di solidarietà, che viene immancabilmente ospitata nella suggestiva sala Sinopoli dell’Auditorium di Roma. Alla serata, da me presentata, partecipano sempre personaggi dello spettacolo, che si alternano tra musica, cabaret, magia e recitazione. Risultato: divertimento e spensieratezza garantiti, accompagnati da una buona dose di trasporto emotivo in un clima di vera solidarietà da parte di tutti, organizzatori, artisti e spettatori.

Come concilia la sua attività di medico con quello della Onlus?

Concilio il tutto con il mio primario obiettivo, ovvero fornire un contributo, concreto e valido, al miglioramento delle condizioni fisiche di bambini e ragazzi meno fortunati e, pertanto, garantire un adeguato percorso terapeutico in strutture pertinenti, sempre con l’ausilio di grandi professionisti, anche di fama internazionale. Mi preme sempre trovare, caso per caso, il collega giusto che possa prendersi cura dei miei piccoli pazienti provenienti da tutto il mondo. Siamo un’associazione piccola, nata fra amici, che tale vuole restare per non avere spese di segretariato e quant’altro, che finirebbero per alterare la possibilità di mettere d’accordo la mia professione con l’attività vera e propria della Onlus.

Cosa ci preannuncia di questa serata organizzata l’8 marzo?

Saliranno sul palco personaggi del calibro di: Renzo Arbore, Lina Sastri, Edoardo Vianello, Roberto Ranelli, Lillo e Greg, Alma Manera, Vittorio Marsiglia, Elena Bonelli, la Domiband e tanti altri. Accanto ai consueti momenti di comicità e musica sia verrà lasciato spazio alle testimonianze di coloro a cui la Onlus ha già restituito un sorriso, sia verranno consegnati due premi speciali in memoria di Riccardo Di Blasi, regista Rai improvvisamente scomparso nel 2011.

Novità, degna di menzione, la possibilità di seguire lo show in streaming via Internet, e non solo, anche quella di effettuare una donazione on-line. In diretta o differita, basterà collegarsi alla pagina www.tuttiperuno.info/live per seguire l’evento e condividerlo con i propri contatti.

Per info e prenotazioni è necessario telefonare, da lunedì a venerdì, dalle 10 alle 19, allo 06 3233956 – 389 0909090 o scrivere una e-mail all’indirizzo tuttiperuno.onlus@yahoo.it.

Maddalena Tufarulo

Rispondi