Stefano Chiodaroli, un irresistibile comico prestato al cinema

Ultima modifica 9 Novembre 2015

 

Incontro Stefano Chiodaroli al Marilyn’s di Canegrate, durante la proiezione di video che lui _MG_2223bnha prodotto, interpretato e diretto. È un comico dall’animo gentile, ma anche un istrione, capace di passare dal riso al pianto e coinvolgerti totalmente. Di se stesso dice: «Sono un comico, un attore. Come comico, cerco sempre di non essere banale; metto tutto il mio cuore e tutta la mia energia negli spettacoli; come attore, finora, ho rappresentato sempre personaggi estremi, surreali e sopra le righe, ma mi piacerebbe giocare al contrario. Accetto le sfide, i nuovi ruoli, se non so fare qualcosa posso imparare. Il lavoro è un onore e un divertimento, sono leale e generoso con chi lavora con me».

Riesco a scambiare due battute con lui:

Cosa bolle in pentola Chioda?(così amichevolmente lo chiamo)_MG_2934-1

«Fra poco (il 21 marzo su Italia 1) riparte Colorado, sono nel cast anche questa stagione e ne vedremo delle belle».

Farai sempre il panettiere infuriato?

«Sì, ma anche altri personaggi, non racconto nulla vorrei fosse una sorpresa per il pubblico».

_MG_1199-Modifica

Cambiano i conduttori vero?

«, a questo giro condurrà nientepopodimeno che Diego Abatantuono e la fiorentina Chiara Francini, già conduttrice di “Aggratis” su Rai2 e di “Fashion Style” su La5».

Non c’è altro nel tuo “pentolone?

«Beh, una cosa divertente e nuova c’è ma, se parlo, gli autori mi tranciano le mani, consiglio solo di non perdere di vista canale 5 nei prossimi giorni».

Bene, guardando i promo di Canale 5 in questi giorni, forse, qualcosa ho capito, ma diceva il saggio “un bel tacer non fu mai scritto”, quindi, seguo il consiglio e mi cucio la bocca.

Alla prossima!

Elisabetta Nuvola Paseggini

Biografia

Mangia fuoco, acrobata di strada, attore in compagnie amatoriali; la prima messinscena è del 1983, aggregato alla compagnia Triopastello.

Diplomato nel 1990 alla Scuola del Teatro del Mimodramma Arsenale.

Partecipa ai festival di teatro di Arcangelo in Russia e di Lepujenvelaj in Francia.

Nel 1995 ricomincia l’attività di palco, dapprima, con la scrittura e, poi, associandosi al Trio Ottomani, che ha vita breve.

Nel 1997, di nuovo solo un’assidua frequentazione del Circolone di Legnano e, nel marzo 1998, nasce il personaggio del panettiere. È il personaggio che permette a Stefano di accedere alla ribalta delle tv nazionali in trasmissioni come Zelig, Facciamo cabaret del 1999, Convention a colori nel 2002 e Colorado Cafè, programma comico di Italia1.

Stefano Chiodaroli ha, inoltre, creato altri personaggi: Tempesta Ormonale (un semidio celtico, che lo conduce nel programma comico di Rai2 BULLDOZER) e, poi, ancora altri energetici, folli, surreali come il Mago Abatjour, Ornello l’ex fotomodello e Brian trombettista jazz.

Chiodaroli ha interpretato Mariano, ladro di macchine e picchiatore dal cuore d’oro, nella sitcom “Belli dentro”, andata in onda su Canale 5.

Ha partecipato, inoltre, a diversi film fra i quali ricordiamo: “La febbre“, film di Fabio Volo, con la regia di Alessandro D’Alatri e “La terza stella“, film d’esordio del duo Ale e Franz. Poi, l’abbiamo visto in  “La cura del gorilla” di Claudio Bisio  e “The other man”, con Antonio Banderas e Liaam Neeson,“Cado dalle Nubi” di Checco Zalone.

Rispondi