Stipendio Supplenti: Caro Renzi, non ci sono scuse!

Ultima modifica 20 Giugno 2019

La scuola è ricominciata, ma i problemi del mancato pagamento dello stipendio ai supplenti non sono ancora stati risolti.

scuola

Nonostante l’emissione straordinaria del 24 dicembre 2015, molti insegnanti non hanno ancora ricevuto un centesimo. Io sono stata tra i “fortunati” che si sono visti arrivare una parte dei soldi la vigilia di Natale, dopo le 12.00. Tengo a sottolineare l’orario perché la beffa è arrivata al suo apice. E sono anche più fortunata perché, come altri colleghi ho ricevuto una mail dalla Segreteria del Presidente Renzi, che mi rassicurava sul fatto che anche questa volta il Governo è stato magnifico e ha risolto tutti i problemi di noi poveracci! Non la commento, leggetela attentamente e traete le vostre conclusioni. Io sottolineo solo una cosa… nel testo NON CI SONO SCUSE da parte di nessuno per l’enorme disagio causato…

Martedì 29/12/2015

Gentile insegnante,
se riceve questa email è perché ha segnalato al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, scrivendogli all’indirizzo matteo@governo.it, il problema del mancato pagamento dello stipendio.
Questo problema è stato giustamente denunciato da più docenti.
Adesso, finalmente, abbiamo la soluzione, come si legge dal seguente comunicato:
http://www.mef.gov.it/ufficio-stampa/comunicati/2015/comunicato_0263.html
———————–
Scuola, Giannini e Padoan firmano decreto per il pagamento delle supplenze
Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini e il Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan hanno firmato oggi il decreto che stanzia i fondi necessari per il completamento dei pagamenti relativi alle supplenze brevi degli ultimi mesi del 2015 e per assicurare la regolarità dei pagamenti di tutto il 2016.
Una prima tranche di pagamenti è già stata effettuata. Il Miur ha chiesto poi alle scuole di avviare entro il prossimo 28 dicembre le procedure per i pagamenti delle supplenze rimanenti. I pagamenti avverranno con emissione straordinaria il 12 gennaio 2016 e saranno accreditati il 19 gennaio. I fondi stanziati e il potenziamento dell’organico previsto dalla Buona Scuola garantiranno, nel 2016, da un lato le supplenze necessarie e dall’altro che tutti i pagamenti avvengano nei tempi previsti. Senza più ritardi.
———————–
A nome del Presidente Renzi la ringraziamo per avergli scritto e la invitiamo a tenerlo aggiornato su quando verrà effettivamente pagato il suo stipendio.
La salutiamo molto cordialmente e cogliamo l’occasione per augurarle un buon 2016.

Per ulteriori comunicazioni con il Presidente del Consiglio si prega di scrivere all’indirizzo matteo@governo.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

GLI ULTIMI ARTICOLI

More article