Storia di Jonah Pournazarian salvato dal suo amico

0
469

Ultima modifica 6 Novembre 2015

Jonah Pournazarian , di 8 anni, è affetto da una grave malattia e il suo migliore amico Dylan Siegel, di 7 anni, ha deciso di scrivere un libro per aiutarlo.

jonah

Fin qui sembrerebbe solo una storia con protagonisti due bambini. Ma la colletta avviata da Dylan con le pagine del volume “A chocolate Bar” ha superato qualsiasi aspettative, arrivando a un milione di dollari.

Jonah soffre di una patologia del metabolismo, la glicogenosi tipo 1B. Il fegato assorbe gli zuccheri ma non li rilascia, di conseguenza il rischio costante è l’ipoglicemia, e nel peggiore dei casi il coma. Per impedire che il livello di glucosio nel sangue scenda troppo mettendo a repentaglio la sua vita Jonah deve alimentarsi continuamente.

Dodici pasti al giorno somministrati, in forma liquida, con un tubo nello stomaco. Il costo delle cure è notevole. E allora il suo amico Dylan decide che il modo migliore per trovare i soldi è organizzare il classico  “banchetto della limonata” davanti casa per raccogliere un po’ di soldi per Jonas. Racimola un centinaio di dollari, un buon inizio per un bambino di 7 anni. Ma lui non è soddisfatto.

Salvare l’amico costa molto di più. Così gli viene un’altra idea: scrivere un libro. Lo chiama “A chocolate Bar”, una barretta di cioccolata.

jonah2

Inizialmente i genitori stampano 200 copie del libro, ma il successo va oltre ogni aspettativa. Duecento copie vanno via in mezz’ora nella scuola di Dylan, ma poi il libro diventa un best-seller. Viene ristampato infinite volte e venduto in tutte le scuole degli Stati Uniti e in altri 42 Paesi del mondo.

Dylan guadagna così un milione di dollari, tutti devoluti allo “Shands Children Hospital” dell’Università della Florida, per aiutare Jonas e altri bambini che come lui possono finalmente sperare di guarire.

E noi aggiungiamo: sei un  grande Dylan!

Jonas è fortunato ad avere un buon amico come te.

Paola Lovera

Rispondi