Suggerimenti libreschi

Ultima modifica 12 Ottobre 2017

 

Suggerimenti libreschi

 Camilla la principessa grassottella: Edizioni NuiNui; testo di Carolina Zanotti; illustrazioni Khoa Le.

Qualche giorno fa ho letto con mia nipote (4 anni) un  libro dal titolo “Camilla la principessa grassottella”.

Esatto “grassotella” non “strafiga”, “alta”, “bionda e con gli occhi azzurri o al massimo verdi”.

GRASSOTTELLA.    

E Camilla è felice, perchè è convinta che “essere belle è essere se stesse” e quindi dedica tempo alle amicizie e a fare le cose che le piacciono.

Le sue due sorelle al contrario pensano che “essere magre è essere belle” e passano il loro tempo in palestra, sulla bilancia e in dieta forzata.

E il bel principe Cusus da chi si farà conquistare?

Finalmente un libro in cui la protagonista non ricalca gli stereotipi della donna magra: Camilla è disegnata come una ragazza rotonda, mora e con gli occhi castani!!!!! Insomma chi mai si immagginerebbe una principessa così????

A mia nipote è piaciuto: la storia è semplice, i disegni sono belli e le ultime pagine sono pop-up. Inoltre è un libro parlato: la voce si attiva ogni volta che sfoglio una pagina. E alla fine  mi ha chiesto “E noi siamo cicciottelle?”

 

Altro libro altra principessa: ma sempre fuori dagli stereotipi!

Sto parlando de “La principessa e il drago” edizioni EDT  collana Girangolo-Sottosopra; autore Robert Munsch; illustrazioni Michael Martchenko.

In questo caso la nostra principessa deve salvare il principe rapito dal drago; un principe che si rivelerà inetto, stupido e superficiale, tanto che la nostra intraprendente e combattiva principessa lo mollerà su due piedi.

E’ un libro contro gli stereotipi di genere, che vogliono la femmina in un modo e il maschio in un altro, e in modo divertente fa capire ai bambini e alle bambine che i comportamenti classicamente associati al maschio e alla femmina in realtà sono interscambiabili.

Alessandra Biancardi

 

 

 

 

 

Rispondi