Pollicino letto da Fiona: il teatro fa grande

0
490

Ultima modifica 11 Novembre 2015

Alla fiera della piccola e media editoria a Roma, che si terrà fino al giorno 8 dicembre, c’è un bello spazio dedicato al teatro dei Ragazzi: il Teatro di Roma è presente con un sacco di appuntamenti e letture a tema per i più piccoli, qui c’è la possibilità di chiedere informazioni sulla stagione teatrale del Teatro India e del Teatro Argentina per bambini e ragazzi e si può acquistare la card under 14, per poter avere qualche agevolazione e sconti sugli ingressi a teatro.

letture-teatro-di-roma-più-libri-più-liberi1

La rassegna il Teatro fa Grande si occupa di intrattenere grandi e piccini con favole e letture.

Detto questo, torniamo a noi e alla lettura a cui abbiamo assistito.

Sono andata, con tutti e tre i miei diavoletti, ad ascoltare la favola di Pollicino, letta in maniera super-coinvolgente dalla braverrima Fiona.

Lei cattura l’attenzione con semplicità, senza gesti plateali, salti e cose mirabolanti. Usa solo la sua voce, qualche piccolo gesto e, sta seduta sulla sua sedia, anche se intorno si sentono rumori di sottofondo dovuti alla fiera, come per incanto non si fa caso più a nulla e veniamo proiettati nel bosco insieme a Pollicino.

letture-teatro-di-roma-più-libri-più-liberi

 

Viviamo l’ansia dei fratelli di Pollicino mentre vengono lasciati nel bosco, il terrore quando Pollicino si accorge che c’è un terribile Orco mangiabambini in casa della vecchietta, lo stupore e la meraviglia, quando scoprono il tesoro dell’Orco, la felicità per la libertà ritrovata e per esser tornati dai genitori.

Noi eravamo lì, proprio lì, tra quei bimbi spauriti nel bosco, abbiamo fatto il tifo per loro, abbiamo ascoltato rapiti e interessati.
Quando teatro e lettura si fondono, esce fuori uno spettacolo fatto esclusivamente di fantasia, ben veicolata e stimolata da chi sa leggere in maniera attraente e originale.

E non è facile, eh, non è affatto facile tenere l’attenzione così elevata di un bel nutrito gruppo di bambini piccoli, direi che ce ne erano pochi che superavano i 7 anni, e il fascino sta proprio qui: una volta che i bimbi ti danno fiducia, allora la vivono fino in fondo, perchè loro, con la loro fantasia galoppante, hanno vissuto sulla propria pelle quella storia e ne sono sicuramente usciti fuori arricchiti.

Ecco cosa si fa al Teatro di Roma.
Una piccola, grande dimostrazione di quel che si assiste lì.

Direi proprio che ne vale la pena.

Approfittate di questi ultimi giorni di fiera per sperimentare e poi fateci sapere se non avevamo ragione noi!

Rispondi