Toh guarda… nevica!

0
454

Ultima modifica 20 Aprile 2015

Già da una settimana i monti che ammiro dalla mia finestra erano spruzzati di neve, ma il sole era alti nel cielo e il mare uno specchio d’azzurro, poco prima del sorgere del sole , quando il cielo è ancora cupo e la linea dell’orizzonte si staglia limpida oltre alla curva di questa mia Liguria dove spiccano nette le sagome dell’isola d’Elba e della Corsica oltre al profilo delle grandi navi bianche, che inalberano i gran pavesi di luce.

Poi, questa mattina, tutto è silenzio, un silenzio ovattato, una luce velata: nevica!

I grandi pini, gli abeti, le palme, i tetti delle case, i giardini, tutto è coperto, ammantato di bianco, il porto ed il mare quasi non si vedono, tanto sono densi i fiocchi che cadono larghi e le navi, 3 grandi navi bianche stanno arrivando,tra poco attraccheranno alle banchine, ma ..i passeggeri potranno scendere a terra?

In questa nostra città, a picco sul mare, non siamo troppo preparati alla neve. Di solito, quando arriva, e arriva di rado, a mezzogiorno è già sciolta, è già un ricordo, ma questa mattina le strade in collina saranno bloccate, gli autobus non circoleranno, i pochi spartineve getteranno sale solo sulle strade che portano all’Ospedale e null’altro.

Non hanno dato allerte, hanno solo previsto l’arrivo della neve, le scuole non saranno chiuse e neppure gli uffici, ma pochi usciranno di casa, anche se hanno le auto provviste di catene, perché la neve è alta più di 20 cm, capita, raramente, ma capita, e si continua a non essere preparati, a sottovalutare i problemi.

Oggi, con le 3 grandi navi 7, 8000 persone transiteranno in città, chi inizia e chi termina la crociera, certo le strade a mare, i pianura, saranno transitabili dai bus granturismo tedeschi o slavi, ma la città non godrà del loro passaggio, oggi ci siamo giocati non solo lo shopping di un giorno, ma il desiderio di ritornare a visitare i paesi dei dintorni e la nostra città, e non è colpa della neve è colpa degli uomini che, nei posti di comando cittadini, non fanno il loro lavoro, sottovalutano i problemi, e blaterano di iniziative costose ed improbabili, volano alto, loro, meglio, dicono di volare alto, in realtà non pensano alle conseguenze di una nevicata. Ma che volete, loro sono troppo importanti per pensare a come togliere la neve dalle strade, pensano a campagne pubblicitarie faraoniche che riportino l’attenzione e il turismo, ma ….se il turista arriva, che cosa gli offriamo?

È  troppo semplice dire che nevica raramente…

Nonna Lì

Rispondi