Trasferiscono i figli per la presenza di un bambino autistico

0
429

disabile_scuola_mugnanoEra già successo al Nord per la presenza di alunni extracomunitari, ora avviene a causa di un argazzino disabile.
Sei alunni della scuola elementare di Mugnano (Napoli) “Gennaro Sequino” sono stati trasferiti dai loro genitori in un’altra scuola per la presenza di un bimbo autistico in classe, il quale aveva già condiviso gli anni della materna con alcuni dei ragazzi che avrebbero dovuto frequentare la stessa classe.
Alcuni genitori chiedono alla dirigente, Maria Loreta Chieffo di trasferire il bambino ma in seguito al suo rifiuto hanno portato via i bambini.

Loro sottolineano che non si tratta di alcuna forma di discriminazione.
Sono solo preoccupati per le difficoltà che potrebbero avere gli insegnanti di portare avanti alcuni programmi per effetto della presenza di uno studente con problemi.

“La scuola è integrazione, è vivere tutti insieme e bene ha fatto la dirigente scolastica a non acconsentire al trasferimento in altre sezioni degli alunni” dice il dirigente scolastico regionale della Campania, Diego Bouchè.

“Ho già parlato con la dirigente scolastica – spiega Bouchè – che mi ha inviato una relazione sulla vicenda. Le ho già detto che sono disponibile ad autorizzare altri docenti di sostegno se me ne verrà documentata la necessità nell’ottica di venir incontro all’esigenza delle scuole”.

In campo è scesa anche l’associazione `Tutti a scuola, che nei giorni scorsi ha sollecitato l’intervento delle istituzioni incontrando, in piazza Montecitorio, il presidente della Camera, Laura Boldrini.

Rachele Masi

Rispondi