Un nuovo esercito contro la durezza dell’acqua

0
29

Ultima modifica 2 Luglio 2021

Il bagnetto del neonato è considerato un rito emozionante per i neogenitori, sempre pronti a prendersi cura dei piccoli.
Certamente, al di là dell’aspetto sentimentale, occorre fare attenzione anche alla scelta dei prodotti, sicuramente condizionata dal tipo di pelle dei bambini e da eventuali problemi che si possono manifestare sull’epidermide. Cute arrossata, secca, prurito, ma anche particolarmente delicata e disidratata, se non addirittura danneggiata.

La barriera cutanea dei più piccoli, spesso, richiede nutrimento e attenzioni speciali.

Consideriamo che, a volte, la stessa acqua, soprattutto se dura, quindi calcarea, assume un ruolo di concausa, se non addirittura di causa, nel generare queste problematiche. Infatti, se ci pensiamo, l’acqua, lungo il suo percorso, si carica di sali minerali come magnesio e calcio, accumulandone, a volte, in eccesso.
E proprio per questo diventa irritante al contatto, favorendo anche la manifestazione di spiacevoli e fastidiosi arrossamenti, fino a eczemi che, spesso, degenerano in prurito. Attenzione anche alla temperatura dell’acqua visto che il caldo aumenta la secchezza della cute e ne riaccende l’infiammazione.

Insomma, il momento della detersione del neonato richiede attenzione, anche se, alla fine, basta scegliere i prodotti giusti.

Purché non aggressivi e, perché no, concludere il bagnetto emulsionando, molto dolcemente sulla pelle pulita, una crema leggera, piacevole e idratante.
Occorre, quindi, schierare un dolce esercito anche contro la durezza dell’acqua che provoca irritazioni. Mustela, conosciuto come l’esperto della pelle dei bambini e anche delle future mamme, proprio per difendere i bimbi dagli attacchi nemici che possono creare disagi, ha messo in campo un dolce esercito di Incredibili Ingredienti per combattere con i nemici tra i quali i problemi creati dalla durezza dell’acqua.

Entrando armati di proprietà benefiche nelle toilette dei più piccini, Acqua Flower, Capitan Avocado, Super Sandra e Wonder Bee, spiegano le loro forze prendendosi cura della pelle dei bebé.

Visto che l’azienda francese ha optato per sostanze naturali e rigorosamente biologiche, gli eroici detergenti che formano un dolce esercito, oltre a rispettare il Pianeta, difendono anche tutti i tipi di pelle dei neonati.
Che, essendo tanto tanto morbida, ugualmente delicata e sensibile, risulta facilmente stressabile dalla durezza dell’acqua che la può irritare, con riferimento a quello precedentemente detto. Perciò, se Capitan Avocado grazie al principio attivo del Perseose®, con il suo scudo rafforza, protegge e idrata la barriera cutanea dei bambini, la Cera d’api di Wonder Bee entra in gioco per combattere contro la sua secchezza, nutrendola in profondità. Attenzione, perché se l’epidermide del vostro figliolo presenta arrossamenti, merita di essere calmata e lenita: per  questo Super Sandra e il suo principio attivo biologico estratto dalla Schisandra può correre in soccorso.

Infine, ultimo, ma non meno importante, per coloro che soffrono di dermatite atopica, l’Oleodistillato di Acqua Flower, ricavato dai semi di girasole biologici, è davvero un toccasana. Inoltre, gli Incredibili Ingredienti, contribuiscono anche alla salute e alla bellezza del viso. A ciascuno la sua.

E, non a caso, Mustela, che si impegna attivamente alla raccolta dei principi attivi biologici che inserisce nel dolce esercito tanto forte per combattere contro i danni provocati dalla durezza dell’acqua, ha formulato anche le relative creme viso.

Un dolce esercito rafforzato da ausiliari speciali

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi