Un venerdì da temere

0
477

tares e mini imuNo, non sto parlando di venerdì 17 ma di domani, venerdì 24 gennaio, con la doppia scadenza per il pagamento della maggiorazione della Tares, la tassa sui rifiuti, e della mini Imu.

La Tares è un pagamento aggiuntivo di 30 centesimi al metro quadrato introdotto dal Salva Italia che porterà nelle casse dello Stato un miliardo circa e che un altr’anno rientrerà nella componente Tasi della Iuc.
La scadenza era prevista entro il 16 dicembre ma la Legge di Stabilità per il 2014 (comma 680) ha posticipato il pagamento della maggiorazione standard al 24 gennaio (in un primo momento era il 16 gennaio), qualora non fosse stato effettuato entro il 16 dicembre, senza sanzioni o interessi di mora. Il pagamento deve avvenire con un modello F24.

Entro il 24 gennaio bisogna pagare anche la mini-Imu, ovvero il 40% dell’imposta dovuta ai Comuni e spetterà a  tutti coloro che hanno usufruito dell’esenzione dal pagamento dell’Imu prevista lo scorso anno, ma anche gli assegnatari della ex casa coniugale, gli appartenenti alle forze dell’ordine, i soci assegnatari di case in cooperativa, i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli che possiedono terreni agricoli e immobili rurali strumentali.

L’esenzione riguarda le prime case, comprese anche quelle assimilate dai comuni, come gli immobili degli italiani residenti al’estero, quelle degli anziani in casa di cura e gli immobili in comodato ai parenti in linea retta.
Il pagamento deve avvenire con i modello F24 o con un bollettino postale apposito.

Qui
potete calcorare la rata da pagare.

Rachele Masi

Rispondi