Una serata di lucciole e mucche in Fattorietta all’ombra del Cuppolone

Ultima modifica 30 Ottobre 2017

Venerdi scorso siamo stati alla passeggiata con le lucciole alla Fattorietta, con San Pietro dietro l’angolo. Letteralmente.

Mucche e conigli i vicini del Papa

Siamo arrivati alle 19:30, che la sera tendeva al tramonto, dietro Via Gregorio Settimo, in una stradina privata,  Vicolo del Gelsomino al civico che non c’è 68. Sorpresi tutti quanti di aver girato una curva ed essere in campagna. Ci ha accolto la brezza della sera, il fresco degli alberi e le ombre della sera. I bambini si sono scatenati sul prato tra giochi, corse e nascondino, volendo avrebbero potuto partecipare a un laboratorio.

E mentre i 3 giocavano, io e mio marito ci siamo presi un aperitivo coll’ottimo rosso della casa. Poi abbiamo cercato di entrare in fattoria, ma prima della passeggiata, divieto assoluto!

Nel menù c’erano piatti per tutti, anche vegani; primi di sugo o verdure e grigliata per secondo per 15 euro a testa. Non erano male, forse un pò caro anche per nanuzz di 2 anni, che sicuramente non mangia quanto mio marito.

La magia delle lucciole

Dopocena, i bambini sono andati alla ricerca delle lucciole nel giardino e ne hanno trovate moltissime. Mi sono corsi a chiamare per portarmi tra gli alberi e condividere con me la meraviglia di quelle luci a migliaia sparse per il bosco. Mi si è mozzato il fiato. E’ stato uno spettacolo meraviglioso e imperdibile. Ovunque mi girassi tra gli alberi, quei lontani ricordi d’infanzia tornavano. I miei bambini erano a bocca aperta, ma anche io.
Le guide ci hanno chiamato per la passeggiata: imboccato un cancello si percorre una strada non asfaltata… in piena Roma e le lucciole sono ovunque intorno. E’ un’esperienza magica.

Si raggiunge un altro prato dove abbiamo preso gli amari e mangiato due buonissime crostate fatte in casa eppoi abbiamo conosciuto i veri padroni di casa: I Pony Gelsomino, Bella ed Ettore, la Maiala Isotta, gli asini Ernesto e Giulia, Cesare il gallo, le papere Spartaco e Messalina, i conigli, le pecore Nina, Milva e tutte le altre, i capretti Pelo, Ponneso e Salina, il pavone Valentino, le galline, e tutti gli altri….

E sono veramente ospitali!

Infine stanchi e felici siamo tornati a casa. Mamma ma ci torniamo, vero?

Ringrazio Orietta e Massimo che curano questa oasi di verde e di natura in pieno centro e con una passione infinita per gli animali, la loro prima preoccupazione e priorità. Avervi conosciuto è stato un privilegio… sicuramente ci rivedremo!

Il prossimo appuntamento per la Passeggiata con le lucciole è Venerdi 5 giugno… per prenotare fattorietta@gmail.com o al n. 3382916918

 

Info utili per visitare la Fattorietta

E’ un’associazione culturale che si trova a Vicolo del Gelsomino 68, una traversa di Via Gregorio VII scendendo da Villa Pamphili. 

Organizzano moltissimi eventi per cui è sempre gradita la prenotazione, seguiteli sul loro sito.

Arianna Orazi

Rispondi