Uscite libere con le amiche? Fanno bene alla coppia!

0
1907

Quando ero fidanzata le “uscite libere” con le mie amiche erano frequenti e lo stesso valeva per il mio partner. Era scontato avere anche i propri spazi all’interno della coppia e non c’era nulla di male.

Da sposata credevo invece che fosse molto diverso, come si diceva un tempo mi sembrava “sconveniente”. <Adesso ho una famiglia, che è tutta la mia vita, possiamo fare tutto insieme. Perché separarsi?>
Volete sapere una cosa? Non sono mai stata più lontana dalla realtà.

Anzi, è proprio adesso, da mamma, che ho bisogno dei miei spazi e (più che mai) delle mie amiche.

Quando si diventa moglie e mamma, il tempo per se stesse diventa pari a zero, ancora di più se allo stesso tempo si lavora. Si torna a casa e si pensa solo alla cena e alla famiglia, sognando il momento di mettersi a letto e di chiudere gli occhi. E il giorno dopo la giostra riparte.
Durante il week-end allora si sfrutta ogni momento per godersi i figli… e il tempo per se stesse? Vi sembra quasi un egoismo organizzare un’uscita infrasettimanale con le amiche, vero? Figuriamoci se capita durante il week-end!

Eppure ci SERVE. Per mille motivi.

amiche

Uscire con le amiche è terapeutico. Si snocciolano problemi e questioni familiari, si danno e si ricevono consigli, ci si racconta di quando è difficile (e meraviglioso) fare la mamma senza sentirsi giudicate… ed è un po’ come andare dallo psicologo, gratis.

Uscire con le amiche è un piacevole svago. Anche se alla fine finiamo a parlare sempre di marito e figli, è come staccare la spina dalla routine. Ci facciamo quattro risate, ironizziamo sulle nostre vite e alla fine della serata, quando ci salutiamo, già non vediamo l’ora di rivederci la prossima volta.

Uscire con le amiche è chiacchiere a gò gò. E noi donne non possiamo farne a meno! Pensateci bene: i mariti, quando tornano dal lavoro, sono solitamente di poche parole ed i bambini… se piccoli fanno discorsi di massimo un minuto e mezzo, se grandi preferiscono stare davanti ai videogiochi, al tablet o alla televisione. Urge presenza di almeno una coetanea femminile!

Uscire con le amiche è tempo di qualità. E’ poter cenare in tranquillità dall’inizio alla fine senza interruzioni, è fare shopping guardando negozi che abbiano anche taglie per adulti, è passeggiare senza doversi fermare ogni minuto per un gelato, una pipì o qualsiasi altra necessità non nostra. E’ fare quello che vogliamo NOI, perché piace a NOI, senza alcuna interruzione.

Uscire con le amiche fa bene alla salute. Per tutti i motivi che ho elencato sopra oltre che per quello, fondamentale, di frequentare persone a cui vogliamo bene e che stimiamo. E questo, fa bene al cuore.

Ma ciò che (forse) è ancora più importante…
Uscire con le amiche fa bene alla COPPIA. Ebbene si, stare un po’ da soli rigenera l’amore. Agli occhi del partner, sapere che la propria compagna di vita ha anche interessi e amicizie al di fuori delle mura di casa, la fa apparire meno “scontata”. Ad alcuni potrà creare un pizzico di gelosia (che anche quella, male non fa) ma starà a voi tranquillizzarlo.

Io e il mio gruppo di amiche abbiamo organizzato una cena al mese. Cascasse il mondo il terzo mercoledì del mese ceniamo insieme. E mio marito è felice per me.

Ora vado, devo fare la valigia… non ve l’avevo ancora detto? Questo week-end io e le mie amiche partiamo per Parigi!
E mio marito non è più così felice per me… ma sopravviverà!

Mi chiamo Andreana, ho 34 anni, un marito che definirei "workaholic" e due figli: Matteo, 4 anni, e Camilla, 1 e mezzo Il mio messaggio a tutte le mamme (lavoratrici o meno) è: non dimenticate chi eravate prima di avere figli, e se amate davvero i vostri bambini... allora prendetevi cura della loro madre (e un po' anche del loro padre)!

Rispondi