Vacanze da solo… a 15 anni

Ultima modifica 20 Giugno 2019

Mamma questa estate mi hanno proposto di andare al mare tutti insieme!!
Ma… Chi tesoro?
Mamma, ma come chi.. I MIEI AMICI!!
Chiiiii?!?!
Ma.. Hai solo 15 ANNI!!

Che fare quando arriva questa richiesta?? Calma e sangue freddo!!
Con chi, dove, quando e… perché??

I punti di vista sono decisamente differenti.
Il mio parte dal presupposto che lui ha ”solo” quindici anni.
Lui invece sottolinea che ha “già” quindici anni.

Ecco il punto fondamentale. Punti di vista esattamente OPPOSTI!
Non direi che è uno dei grandi problemi che si affrontano nell’avere un figlio adolescente ma si deve riflettere proprio sul fatto che il nostro punto di vista è esattamente agli antipodi di quello di nostro figlio.
Se lo consideriamo “grande” per certe cose, e succede spesso di responsabilizzare fin da piccini i primogeniti con questa espressione, non possiamo a questo punto dirgli che non lo è abbastanza per andare in vacanza con gli amici.

Però diamine, è minorenne!

Tra l’altro quando partono ‘da soli’, si aggregano a qualcuno che va con la famiglia, quindi diventa indispensabile conoscere le amicizie e le famiglie di provenienza, ma come fare? Dovremo organizzarci per fare il quarto grado a tutti…

Ci lamentiamo sempre che non sono responsabili, che non sono autonomi e allora perché non approfittarne?
Se pensiamo di avere fatto un buon lavoro come genitori, perché non metterci alla prova e verificare il nostro operato.
Potremmo pensare addirittura organizzare noi una vacanza, in un ambiente “protetto”, relativamente vicino a casa (per l’eventuale corsa in emergenza) e fare così la prova del nove su quanto è davvero cresciuto e non solo fisicamente nostro figlio/a.
Certo, per le più ansiose potrebbe essere un problema ma… Perché non lasciare spiccare il volo a questi ragazzi iniziando con un volo a “corto raggio”??!!

Ok, parole a parte. Ora però mi tocca dare una risposta a mio figlio che praticamente ogni giorno aspetta che io gli dica: certo tesoro della mamma che puoi andare in vacanza da solo.

E alla fine, mi sa che sarà esattamente quello che farò. Perché lui deve sapere che io mi fido di lui.
Anche s e poi passerò le mie giornate davanti al telefono…

Rispondi