Val di sole, montagne da vivere

1
181


Devo dire che questa settimana non mi è difficile decidere di cosa scrivere, visto che sto scrivendo da un posto meraviglioso. Circondata da maestose e possenti montagne, ai piedi del Ghiacciaio Presena, tra boschi, ruscelli e prati sconfinati, mi trovo precisamente a Passo del Tonale, al confine tra Lombardia e Trentino, via di comunicazione tra la Valcamonica e la Val di Sole.

Passo del Tonale segna anche il confine tra il Parco Nazionale dello Stelvio e il Parco Naturale Adamello Brenta ed è quindi un ottimo punto di partenza per visitare posti incantevoli immersi nella natura, praticare vari tipi di sport o rilassarsi come meglio si crede.

Piccoli paesini immersi nel verde, con i tipici muri di pietra, antiche fontanelle da cui sgorga acqua freschissima, le mucche al pascolo, invitano a dimenticarsi dello stress lasciato a casa e seguire i ritmi del nostro corpo che ritrova l’armonia con la natura. Da questi paesini spesso partono numerosi sentieri per suggestive passeggiate tra boschi di larici e abeti rossi. Non è per niente raro, durante queste passeggiate, imbattersi in marmotte o avvistare in lontananza qualche cerbiatto o qualche daino.

In particolare in Val di Rabbi, a Prà di Saent, c’è un sentiero che attraversa le spettacolari Cascate di Saent e che porta ad un’ampia radura colonizzata dalle marmotte. Per questo motivo al vicino paese di Stablet è allestito un centro didattico dove poter conoscere in modo più approfondito la vita di questi simpatici animaletti.

Qui davvero c’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda gli itinerari escursionistici sia per i dilettanti o per le famiglie con bambini che per i più esperti e gli appassionati di alpinismo. Spesso un piacere che accompagna queste passeggiate è arrivare a un rifugio in quota e riposarsi assaporando le specialità locali. Non potete non assaggiare, ad esempio, il Casolét, il formaggio tradizionale della Val di Sole, riconosciuto come presidio Slow Food. Spesso sono organizzate delle visite didattiche per i bambini per vedere come si produce, oltre la ricotta e il burro, facendo partecipare attivamente i bambini alla mungitura delle mucche e alla produzione del formaggio. Molto emozionante per i bimbi!

Se proprio siete dei pigroni o non vi sentite di camminare a lungo, ci sono sempre le funivie che agevolano il tutto.

Una caratteristica della Val di Sole è la presenza di numerosi deliziosi e incantevoli laghi di diverse dimensioni. Sono ben cento questi specchi d’acqua incorniciati da prati e cime innevate, un terzo del patrimonio totale del Trentino. Un itinerario alla portata di tutti è il Giro dei Laghi del Cevedale che parte da Malga Mare (Cogolo di Pejo) per arrivare al rifugio Cevedale vicino al Lago delle Marmotte a 2607 metri di altitudine. Se si desidera si prosegue in quota per raggiungere i laghi Lungo e Nero con i loro splendidi riflessi smeraldo.

Sempre in tema acqua: il National Geographic ha stilato un ranking con i dieci migliori fiumi al mondo per la pratica del rafting e il fiume Noce, che attraversa la Val di Sole, è risultato l’unico fiume europeo e in nono a livello mondiale. Come non approfittarne? Ho prenotato per la prossima settimana e poi vi racconto.

Una delle varie ragioni che mi fa scegliere di trascorrere le vacanze qui a Passo del Tonale, fra le tante, è l’ottima organizzazione di attività e di intrattenimento, importantissimo quando si va in vacanza con un settenne. A coloro che soggiornano per più di tre giorni, le strutture offrono la Adamello Card che apre la possibilità di usufruire di molteplici servizi: mini-club; intrattenimento serale con baby-dance, Karaoke, filmati, incontri con alpinisti professionisti; visite didattiche a fattorie e malghe; orienteering con istruttori federali; passeggiate con esperti alla scoperta di fiori, erbe e piante alpine; passeggiate istruttive con le guardie forestali; ecc. Il tutto per un vero coinvolgimento dei bambini all’insegna del gioco e della scoperta. Un esempio? La scorsa settimana siamo andati al Parco Avventura Adamello Adventure a Vezza d’Oglio, che rimane in Valcamonica, dove piccoli e grandi possono mettere alla prova la loro abilità con ponti tibetani, passerelle sospese, lanci in rete e tyrolienne. Per il mio bambino, oltre a divertirsi, è stata l’occasione di imparare che pazienza e attenzione aiutano a vincere i timori e a risolvere i problemi che si incontrano: insomma, è un’occasione non solo di svago sano, ma anche una piccola palestra di vita. Ve lo consiglio. Oltretutto, per chi fosse interessato, il Parco organizza, da giugno a settembre, campi estivi per bambini dai 8 ai 13 anni per trascorrere indimenticabili vacanze nella natura. Se volete maggiori informazioni il sito è www.alternativaambiente.com

Mentre per il parco avventura è www.adamelloadventure.it

Per chi ama i luoghi storici si possono vistare numerosi piccoli tesori nascosti come il Museo della Civiltà Solandra, l’Ecomuseo della Val di Pejo; castelli come quello di Caldes e la Rocca di Samoclevo, e altri moltissimi luoghi. Queste zone sono particolarmente ricche di storia della Prima Guerra Mondiale le cui drammatiche testimonianze si possono trovare al Forte Strino, al Museo della Guerra Bianca a Vermiglio, al Museo di Pejo “La Guerra sulla porta”. Suggestiva è la visita alla Galleria Paradiso “Suoni e voci della Guerra Bianca”, al Passo Paradiso, sul Presena, un allestimento multimediale all’interno di una caverna in granito scavata dai soldati in tempo di guerra. Vi assicuro, mette i brividi, perché ci si immedesima in minima parte in quello che hanno vissuto quei poveri soldati in quei terribili momenti.

Bene, dopo tanto camminare, e visitare, e giocare e via dicendo, ci concediamo una pausa rilassante in una delle numerose spa che ci sono in zona? Qui, praticamente ogni albergo ha una zona adibita a spa con bagno turco, sauna, trattamenti vari. Se no potete prendervi cura di voi con coccole e benessere alle Terme di Rabbi e di Pejo. Qui potrete trovare acque termali e sorgenti minerali dalle straordinarie proprietà curative nonché zone dedicate al wellness con diversi percorsi e trattamenti di bellezza.

Cosa dirvi ancora? Di cose bellissime da vedere e da fare qui in Val di Sole ce ne sono ancora moltissime, ma posso lasciarvi con un unico consiglio: venite per qualche giorno a ristorarvi tra queste montagne e scopritele di persona. Sono sicura che ve ne innamorerete!

Per informazioni www.valdisole.net

Paola Biandolino

 

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

UN COMMENTO

  1. I luoghi incontaminati nei pressi della Val di Rabbi sono meravigliosi: ci sono paesini immersi nel verde, cascate e gli animali al pascolo. Si può decidere di fare una bella passeggiata fra i boschi e magari avvistare qualche cervo o daino.

Rispondi