Vere migliori amiche

Ultima modifica 20 Giugno 2019

“Le vere migliori amiche non sono quelle che conosci dall’infanzia, ma quelle che ti scegli dopo.”

amicizia-donne-1-130950_L

Questo me lo ha detto lei, la mia vera migliore amica, un giorno.

Non so dove lo ha letto o ascoltato, ma so di certo che è vero.

Lei ha gli occhi troppo grandi per dire una bugia…

Quindi, credo proprio che sia così: le vere migliori amiche non sono quelle con cui scambiavi le Barbie o andavi in bicicletta, ma quelle con cui hai deciso di scambiare segreti e paure ora che il tempo delle Barbie e di andare in bicicletta è finito.

La volpe del Piccolo Principe, dunque, ha torto quando dice che “E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante”.

Non è la quantità di tempo che passi con una persona a far di essa una vera migliore amica, ma la qualità.

Sia io che la “ragazza-occhi-grandi” abbiamo avuto amicizie che duravano dall’infanzia ma che poi ci hanno messo un attimo a sgretolarsi.

E noi, invece, siamo ancora qui.

Noi siamo rimaste.

Anche se le Barbie non ce le siamo mai scambiate, perché non ci conoscevamo ancora.

Anche se ci siamo scelte dopo.

Anzi, proprio perché ci siamo scelte dopo…

Quando io e lei litighiamo, litiga un po’ tutto il mondo.

L’ultima volta che lo abbiamo fatto, qualche giorno fa, i terroristi hanno attaccato la rivista francese Charlie Hebdo.

Neanche a farlo apposta, quando abbiamo litigato la volta precedente i jihadisti avevano decapitato il reporter americano James Foley.

A volte ho paura che se un giorno litigheremo molto pesantemente a qualcuno potrebbe venire in mente di far scoppiare una terza guerra mondiale!

Nonostante tutto, lei resta l’unica persona con cui troverei il coraggio di salirci, una volta per tutte, sulle montagne russe.

L’unica persona con cui prendere una cioccolata calda anche in estate ( il gelato in inverno, però, no: è troppo anche per noi!).

L’unica persona con cui anche delle scale sporche dietro casa possono diventare un bel “posto”.

Il nostro.

Ma forse, in fondo, l’amicizia è proprio questo: avere un posto in cui andare quando ti perdi e una persona a cui poter dire “Sapevo di trovarti qui”.

Miriam

Rispondi