Weekend 10-11 marzo a Roma: ecco cosa fare

0
28

Le nostre proposte per il prossimo weekend da trascorrere nella Capitale.

Ovviamente cominciamo dalla più golosa: a piazza Re di Roma, a partire dalle 10 di oggi giovedì 8 marzo fino a domenica 11 potrete immergervi nella fantastica atmosfera della Festa del cioccolato!
Con il Patrocinio del VII Municipio di Roma Capitale e la collaborazione dell’Associazione Commercianti di Via Appia Nuova per il cioccolato Artigianale della CHOCO AMORE (associazione nazionale Cioccolatieri) sarà il Re indiscusso di tutta la Città tra animazione, didattica ed intrattenimento.
Il tour è l’unico evento gastronomico monotematico esistente che si manifesta non solo come fiera-mercato ma promuove e muove tutta la cultura che interessa questo nobile e affascinante alimento. 

Antidepressivo, antiossidante, aiuta il cuore, la circolazione ed accelera il metabolismo; il cioccolato artigianale non fa male e la Festa di Roma è un’occasione unica per acquistare prodotti sani che non sono reperibili nella grande distribuzione. 

choco amore

Gli stand dei Maestri Cioccolatieri provenienti da tutto lo stivale sono organizzati come vere e proprie boutique del gusto ed ognuno propone le proprie specialità in base alla lavorazione, alla scelta del cacao e alla regione di provenienza. Quindi Cioccolato Artigianale a tutti i gusti e per tutti i palati come fondente, al latte, aromatizzato, piccante, salato e dalle forme più variegate: macchine fotografiche, smartphone, tablet, personaggi dei cartoni animati, scarpe fashion, borse, trucchi e tanto altro ancora.

Assolutamente da non perdere i laboratori didattici per bambini sulla lavorazione del cioccolato, ed Il CHOCO PLAY, impara giocando, un mezzo simpatico per avvicinare i bimbi più piccoli al cacao.
Ma anche per gli adulti sarà possibile assistere ad alcune dimostrazioni sulla lavorazione del cioccolato a cura del Maestro Moroni dell’omonima cioccolateria di Piazza Tuscolo, ed ancora ci sarà la realizzazione live di una scultura su di un blocco di 100 kg di puro cioccolato ad opera dell’artista friulano Stefano Comelli.
Abbinare laboratori didattici per bambini, attività di spettacolo ed intrattenimento con staff di animazione di livello di Atuttevento, insieme al gustosissimo cioccolato artigianale, rende questa kermesse unica nel suo genere.

choco amore

Sabato 10 e domenica 11 Marzo 2018 presso Città dell’Altra Economia – Largo Dino Frisullo, partono i primi appuntamenti di Fuori Posto, il Festival di Teatri al limite, dedicati alle famiglie. Nella giornata di sabato sono proposti i seguenti laboratori gratuiti e su prenotazione all’indirizzo mail. info@fuoricontesto.it:

-ore 11,00- 12,00
Laboratorio di Cucina, a cura della cooperativa Oltre;
Aperto a grandi e piccini, con o senza disabilità, il laboratorio di cucina diventa un luogo dove poter sperimentare e mettersi alla prova con ricette gustose, un luogo per la socializzazione e la collaborazione, il rispetto degli altri e delle loro identità, il saper stare insieme, il condividere spazi e materiali.

– ore 12,00- 13,00
Laboratorio di Arti Manuali, a cura della cooperativa Oltre;
Aperto a grandi e piccini, con o senza disabilità, il laboratorio permette, dai meno esperti ai più abili, di provare il gusto e il piacere di realizzare qualcosa con le proprie mani e con materiali facilmente reperibili. Uno spazio dove trovare tante idee da portarsi a casa per ogni occasione, acquisire nuove conoscenze e un luogo di socializzazione.

– ore 16,00- 17,30
RealizzARTI, a cura dell’Associazione il Tulipano e della Cooperativa Oltre;
Il Festival Fuori Posto ospita i laboratori di RealizzARTI, progetto alla seconda annualità promosso dall’Associazione il Tulipano Bianco con la Cooperativa Oltre e il Patrocinio del Primo Municipio. RealizzARTI favorisce l’inclusione sociale delle persone con disabilità attraverso laboratori di musica, teatro e motricità, aperti a tutti gratuitamente, a minori e adulti, negli spazi della Città dell’Altra Economia a Testaccio.

– Ore 17.30
Danceability in famiglia, a cura di Fuori Contesto;
Laboratorio per genitori e figli. Età consigliata: 4-7 anni accompagnati da un genitore.
Il laboratorio propone il metodo di lavoro della danceability alle famiglie, per stabilire, tra bambini ed adulti, una comunicazione che passa per il corpo e solo alla fine arriva alla parola. Durante il laboratorio vengono letti e poi mossi alcuni libri per l’infanzia. Il percorso proposto vuole stimolare la creatività dei partecipanti perché parola e corpo, sollecitati da immaginazione e sensazioni, liberino insieme i propri potenziali espressivi.

Domenica 11 Marzo 2018 sempre presso Città dell’Altra Economia – Largo Dino Frisullo c’è lo spettacolo per tutta la famiglia, gratuito e su prenotazione:

– ore 11,30
IL ROTOVIAGGIO DI TINA
Compagnia Fuori Contesto, di Emilia Martinelli e Luciano Pastori, regia di Emilia Martinelli, musiche di Federica Principi. Con Tiziana Scrocca, Jessica Bertagni e Luciano Pastori.
Tina La Ruota viene buttata nella spazzatura, e non riesce a spiegarsi il perché visto che ancora funziona. Nella spazzatura incontra Betta Trombetta, che la incoraggia a partire alla ricerca di qualche risposta. Insieme a lei, Tina rotola libera alla ventura e inizia il rotoviaggio. Tutti quelli che la incontrano lungo la strada sembrano avere le idee ben chiare. Romeo, macchinone tutto fumo e rombi, corre veloce sulle sue quattro ruote, spavaldo e libero, ma senza troppe regole. Lucilla Semaforo ha sempre la risposta pronta. Incontro dopo incontro, Tina si trasforma in uno scintillante monociclo, pronta a farsi guidare dai bambini verso nuovi rotoviaggi alla scoperta di piccoli e grandi segreti.

Il Festival è ideato e organizzato dalla compagnia Fuori Contesto, sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro -Italia e Mediterraneo, patrocinato dal Municipio Roma I Centro Storico ed in collaborazione con: Regione Lazio, Lazio Crea, Wegil, Cooperativa Eureka Primo Onlus, Hubstract-made for Art, Galleria Alberto Sordi, Quantum Leap, Città dell’Altra Economia, MaTeMù/CIES, la Cooperativa Oltre, l’Associazione Il Tulipano Bianco. Ad accompagnare tutte le giornate, l’installazione “Fuori posto al telefono”. Un apparecchio telefonico fisso, vintage, che fa fermare i passanti coinvolgendoli in una conversazione intima con tutte le compagnie, gli artisti e i gruppi che animano questa edizione del festival fino a tracciare la propria idea di fuori posto. Una domanda accomuna tutte le esibizioni. Tutti gli artisti faranno al pubblico la stessa domanda, scritta in grande sulle magliette indossate da ognuno: “Io sono fuori tu sei a posto?” Sarà il pubblico a rispondere e a dire la sua, a cambiare schema, rotta, punto di vista, diventando la risposta stessa nuova installazione artistica, nuova performance, nuovo aire.

Per il ciclo Animazioni d’autore, domenica 11 marzo il Cinebimbicittà dedica una giornata alla famosa regista tedesca Lotte Reiniger e al suo film “Le avventure del Principe Achmed”, uno dei primi lungometraggi del cinema d’animazione, realizzato nel 1926. Alle 15.00 in Sala Fellini potrete assistere alla proiezione del film animato dove lampade magiche, cavalli volanti e isole colorate sono protagoniste di storie da “le mille e una notte”.
Conosceremo un po’ più da vicino la regista tedesca Lotte Reiniger, nata a Berlino il 2 giugno 1899, pioniera e maggiore esponente della tecnica delle “ombre cinesi” o “silhouette animate”, e i nostri bambini realizzeranno proprio le loro silhouettes di carta da animare in scenari fantastici. Vi ricordiamo che le attività di laboratorio sono a ciclo continuo; l’ingresso dei bambini al Cinebimbicittà è incluso nel costo del biglietto della mostra; l’attività è dedicata a bambini dai 5 ai 12 anni e non è necessaria la prenotazione; il cinebimbicittà è aperto dalle 10.00 alle 18.00.
I bambini di età inferiore a quella indicata possono partecipare al laboratorio con l’ausilio di un genitore o un adulto accompagnatore.

Per questo weekend c’è davvero l’imbarazzo della scelta, seguiteci sempre sulla nostra pagina fb per non perdere tutti gli eventi della Capitale.

® Riproduzione riservata

34 anni, siciliana di origine ma romana di adozione. Psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta, adoro viaggiare, ascoltare musica e perdermi nelle librerie a curiosare tra le copertine dei libri odoranti di nuovo, sperando un giorno di poterli leggere…

Rispondi