Wonder Park per meravigliarsi ancora!

0
394

Wonder Park è un’esplosione di fantasia e immaginazione, che grazie al sodalizio tra Paramount Animation e Nickelodeon, abbiamo visto in anteprima per voi.

Il film racconta la strana amicizia tra una bambina e alcuni animali in uno dei posti più magici della Terra: un parco divertimenti.

June, una felice bambina di 10 anni molto creativa e piena d’immaginazione, trascorre le sue giornate con la mamma cercando di costruire il suo personale modello di un parco di divertimenti.
Tra ingranaggi e origami il progetto prende forma e crea quel legame magico che solo una mamma e una figlia possono capire.

Wonder Park recensione

Tutto procede tranquillo e sereno finché la mamma non si ammala gravemente e deve allontanarsi per seguire delle cure. Per June è devastante stare senza la mamma, perde ogni interesse nel proseguire il lavoro e soprattutto viene meno la sua capacità di meravigliarsi delle cose.

Giorno dopo giorno, l’ entusiasmo di June si sta spegnendo.

A poco a poco si chiude in se stessa.
Si prende cura della casa e del papà, cerca in ogni modo di non uscire e restare al sicuro nella sua casa.
Ma un giorno, cercando di scappare dal campo scuola per tornare dal padre, per puro caso scopre nel bosco sotto un cespuglio di edera una vettura delle montagne russe che la porta in un incredibile parco divertimenti chiamato Wonder Park
Proprio quello che stava costruendo con la mamma, popolato da strani animali parlanti.

Purtroppo però sul parco si è creata una nube viola dovuto al suo malessere, che ha trasformato delle deliziose scimmiette in zombie, intente a distruggere Wonder Park
June infatti trova il parco in uno stato di grande caos e abbandono e scoprirà presto che questo è lei l’unica in grado di riportare tutto come era prima.
Insieme a tutti gli animali fantastici, June dovrà salvare questo posto magico.

Wonder Park recensione

Dovrà riportare la meraviglia a Wonder Park

Così facendo ritroverà la fiducia nel futuro e nella sua immaginazione, riuscendo a superare nel frattempo anche le sue paure.

Per i bambini il fatto che le mamme possano stare male appare sempre come una cosa molto strana, quasi fosse uno scherzo.

La mamma non può stare male,
la mamma è invincibile!

Per noi, in questo momento, il film rappresenta il nostro rapporto madre-figlia che da esclusivo si è dovuto evolvere e modificare con l’arrivo della sorellina.
Questa new entry ha scombinato il nostro essere e le nostri abitudini, a volte non ci rendiamo conto di quanto possiamo chiedere ai nostri figli.

Spero che questo film possa aiutare mia figlia a sviluppare quell’autonomia che le servirà a crescere, che ci servirà a imparare che l’amore non ha limiti.
Lavorerò per non far spegnere la meraviglia che è in lei.

Molti i temi toccati che ti rimangono dentro.

L’amicizia di June con la maialina Greta, Peanut la scimmia, Steve il porcospino, Boomer l’orso e Gus & Cooper i due castori pasticcioni, senza i quali non sarebbe mai riuscita a terminare il suo lavoro.

Wonder Park recensione

L’amicizia rende forti.

L’uso della fantasia e dell’immaginazione sono la forza dei bambini senza le quali sarebbe impossibile creare la meraviglia.

Nickelodeon manderà in onda nel corso del 2019 anche una serie tv dedicata a Wonder Park. Ancora però non si hanno dettagli precisi o immagini, ma vi terremo aggiornati.

#spaventometro: 0

Le scimmiette zombie sono carine anche se vogliono distruggere il parco.
Domitilla, 6 anni, si è immedesimata in June, preoccupata per lei e si è commossa quando alla fine si è ritrovata con la sua mamma.
E poi quei suoi buffi amici l’hanno fatta ridere a crepapelle.

Consigliatissimo. Dai 4 anni in su.

Wonder Park è un film di animazione del 2019, con la voce di Francesco Facchinetti.
Uscita al cinema il 11 aprile 2019. Durata 85 minuti.

Mi chiamo Ilenia, ho 43 anni e sono di Roma. Ho una splendida bambina di 6 anni e un’altra in arrivo per metà ottobre. Sono una ex-exhibition designer, mi occupavo di progettazione tecnica di eventi e congressi in una nota società romana, ma da 6 anni (guarda il caso!!!) mi sto dedicando al mondo del Cake designer.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here