10 luoghi dove lasciarsi incantare dal foliage a Milano

Ultima modifica 15 Febbraio 2021

La magica stagione dell’Autunno è ormai nel pieno della sua potenza. Foglie danzanti si staccano leggere dai rami per colorare le strade della nostra città, colorando con oro, arancio, viola e rosso i viali, i parchi e i giardini che ci circondano.
Camminando l’occhio viene rapito dal mutare dello scenario che ci circonda e l’atmosfera autunnale ci conquista a ogni passo.

Ci sono alcuni luoghi a Milano dove è inevitabile notare il mutare degli alberi, ma tra questi ci sono dei posti speciali in cui poter passeggiare e godere a pieno della meraviglia del foliage.

Abbiamo scelto, tra tutti, i più belli e significativi.
Ecco la nostra selezione per voi:

  1. Il Vivaio Comunale di via Zubiani 1 dove troverete i filari di Liriodendron tulipifera, l’albero dei tulipani, e un bellissimo esemplare isolato di Metasequoia glyptostroboides.
  2. A Parco Sempione la vista si perde passeggiando dalla piazza del Cannone con il Castello alle spalle, guardando verso l’Arco della Pace. Qui potrete ammirare il gruppo di Parrotia persica vicino al laghetto e il filare di Robinia pseudoacacia Frisia a uno degli ingressi dalla parte dell’Acquario Civico in viale Gadio.foliage a Milano
  3. Nei Giardini Pubblici Indro Montanelli il gruppo di Ginkgo biloba nei pressi della scuola materna Montemerlo infiammeranno le vostre passeggiate e i giochi dei vostri bambini. Sulle sponde del laghetto potrete, inoltre, ammirare il gruppo di Taxodium distichum.
  4. Al Parco di via Cechov-Omodeo padroneggiano maestosi esemplari di Quercus palustris.
  5. Dorati filari di Tilia platyphyllos, comunemente conosciuto come tiglio, si mostrano maestosi in viale Lazio e in viale Cirene.
  6. In via Lazzaro Papi e in via Tiraboschi i rossi filari di Acer platanoides o acero riccio saranno i protagonisti delle vostre passeggiate.
  7. Nel Giardino della Villa Belgiojoso in via Palestro Taxodium distichum, o cipresso calvo, colorano lo scenario del laghetto. Potrete, inoltre, scoprire un meraviglioso esemplare solitario di Platanus x hybrida all’interno del giardino lungo il muro di recinzione.
  8. I faggi selvatici, ovvero Fagus sylvatica, dipingono ad arte il Giardino della Guastalla.
  9. Nel Parco delle Basiliche potrete ammirare il Foliage di bacche e gelsi profumati.
  10. Infine, in via Sant’Elia, all’angolo di via Osma, troverete uno splendido esemplare solitario di Ginkgo biloba.

Durante ogni vostra passeggiata con i vostri figli, non dimenticare di portare con voi una Nature Bag, ovvero un sacchetto di stoffa o tessuto naturale, da utilizzare per trasportare i meravigliosi tesori che offre l’autunno. Foglie, pigne, bacche e ghiande posso essere utilizzate in giochi e creazioni per celebrare questa magica stagione. La mia preferita.

Rallentare.

Questa è la parola a cui preferisco pensare quando passeggio in città alla ricerca dell’oro e del rosso fiammante degli alberi

Rispondi