Acquapark Fontevivola: il parco acquatico a misura di famiglia

0
129

Acquapark Fontevivola: una bella scoperta! Abbiamo inaugurato la stagione estiva con una giornata di relax a pochi passi dalla Capitale, esattamente sulla Strada Provinciale SP 82, Sutri (Viterbo). Il parco ha riaperto il 20 giugno come vi avevamo anticipato

Acquapark Fontevivola: tutte le info

Questo parco acquatico è immerso nella natura di Sutri, si raggiunge facilmente ed è dotato di un ampio parcheggio esterno. Se vi state chiedendo se possa andar bene per i vostri bambini, la risposta è sì.
Qualsiasi sia l’età, perché ci sono piscine e scivoli per ogni esigenza e fascia d’età.
Le disposizioni in materia anti Covid sono tutte messe in atto, infatti la prenotazione è necessaria e vi verrà assegnato un ombrellone con sdraio, debitamente distanziato dagli altri.
L’utilizzo della cuffia in piscina è obbligatorio, ma se l’avete dimenticata, non c’è problema, potrete acquistarla alle casse. Gli ingressi sono contingentati e il parco dispone di vari punti con gel disinfettante.
Vige l’obbligo di indossare mascherina per usufruire della toilette e nei pressi dei punti bar/ristoro o alla cassa. 

Acquapark_Fontevivola scivolo baby

Tariffe

Il parco dispone di varie opzioni di biglietti: abbonamenti, intera o mezza giornata, gruppi, famiglie, etc…Tutti molto convenienti.
Se andate sul sito potrete vedere quale formula sia più adatta alle vostre esigenze ed acquistare direttamente online il biglietto. Inoltre i bambini da 0 a 3 anni non pagano e Over 65 – tariffa unica giornaliero: 7 €.
Per ulteriori info: Email: [email protected] o Telefono: +39 320 929 6414

Acquapark_Fontevivola_fungo

Perché ci è piaciuto 

Acquapark Fontevivola è uno spazio completamente dedicato alle famiglie. I bambini sono i protagonisti assoluti delle piscine, ma questo non vuol dire che troverete caos.
Ci siamo stupiti della pulizia dei bagni (sia a inizio giornata che alla fine) e degli spazi comuni, della tranquillità di cui abbiamo goduto in questa giornata estiva di bagni.
Mattia, 6 anni, ha provato tutti gli scivoli per bambini, ma poi si è stabilito in quelli adiacenti al nostro ombrellone. Cosa vuol dire?
Che io sono riuscita a stare sdraiata all’ombra e a guardarlo dalla nostra comodissima postazione.
Direi che è un gran privilegio!
La presenza dei bagnini è costante, c’è una piccola pausa dalle 13 alle 14 in le piscine chiudono e si crea un’atmosfera surreale di pace, dedicata alla pausa pranzo. Ricaricate le batterie si riparte per i tuffi e con i balli dell’animazione presente, ma mai invadente.
Io ho partecipato all’acquagym e mio figlio ai giochi di squadra in acqua per i bambini.

Acquapark_Fontevivola scivoli

I nostri consigli

Vale la pena di provare almeno una volta anche gli scivoli dedicati agli adulti, perché sarebbe un peccato perdere la carica adrenalinica che ti regalano.
In bagno c’è la possibilità di fare le docce a soli 0.20 centesimi e c’è il fasciatoio.
Portatevi lo stretto necessario.
Il bar offre dei panini freschi, insalate, pasta fredda e frutta. E i prezzi sono davvero convenienti, particolare non da poco. Altrimenti potrete portarvi tranquillamente cibarie da casa. 

E a questo proposito, alle 16 scatta l’ora X. Cosa è? Ma l’ora della merenda, no?

Acquapark_ fontevivola scivoli adulti

Quando hanno annunciato agli altoparlanti che al bar erano disponibili bombe e ciambelle calde, mio figlio è stato un siluro. Uscito dall’acqua incredibilmente alla velocità della luce: “Andiamo a bombe e ciambelle!!!” Non vi dico quante…Un’idea davvero golosa! Del resto ci vuole davvero poco a far contenti i bambini e una giornata come questa è volata. Mattia non voleva andar via e lo abbiamo convinto solo promettendo che saremmo ritornati. Possiamo mica non mantenere la promessa?

Se volete essere sempre aggiornati su tutti gli eventi e i posti da vivere a Roma e dintorni con la famiglia, seguiteci sulla nostra pagina fb.

37 anni, siciliana di origine ma romana di adozione. Psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta, adoro viaggiare, ascoltare musica e perdermi nelle librerie a curiosare tra le copertine dei libri odoranti di nuovo, sperando un giorno di poterli leggere…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here