Al Teatro Brancaccio il 25 gennaio arriva Alice in Wonderland

0
197

Dal 25 gennaio al 3 febbraio, in esclusiva al Teatro Brancaccio, il Circus-Theatre Elysium presenta la prima data del tour europeo di Alice in Wonderland.

alice in wonderland

Uno spettacolo  elegante e sofisticato, unico al mondo, in cui un cast di trenta atleti acrobati e ballerini professionisti racconta la fiaba di Alice nel paese delle meraviglie attraverso l’intreccio di molteplici discipline: la ginnastica acrobatica, la recitazione, la danza.

I personaggi – Alice, il Cappellaio Matto, il Coniglio, il Gatto del Cheshire e la Regina Nera – appariranno davanti al pubblico nella loro interpretazione circense, sullo sfondo di impressionanti scene 3D. Inoltre il racconto di Lewis Carroll, si arricchisce con la storia d’amore tra Alice e il Principe Azzurro, con cui l’eroina dovra’ superare numerosi ostacoli.

Il Circus-Theatre ELYSIUM  e’ nato nel 2012 dall’ispirazione di Oleg Apelfed, che ha dato vita ad un circo moderno mostrandone per primo le mille sfaccettature e le possiblità di rappresentazione scenica. Il progetto è stato portato avanti anche grazie a Maria Remneva, direttrice del Circo Nazionale dell’Ucraina,  vincitrice di premi tra cui tre medaglie d’oro e della competizione internazionale degli artisti circensi a Parigi.

Per maggiori informazioni visita il sito Alice in Wonderland

QUANDO: dal 25 gennaio al 3 febbraio
DOVE: Teatro Brancaccio – VIA MERULANA 244, Roma
ETA’ CONSIGLIATA: Per tutte le età
COSTO: da 28€ a 39€

Orari:
venerdì 25 gennaio ore 20:50
sabato 26 gennaio ore 17:00 e ore 20:50
domenica 27 gennaio ore 17:00
venerdì 1 febbraio ore 20:50
sabato 2 febbraio ore 17:00 e ore 20:50
domenica 3 febbraio ore 17:00

Per info e prenotazioni: Teatro Brancaccio TEL 06 80687231/2  www.teatrobrancaccio.it

Noi ci siamo stati! Se siete curiosi qui la nostra recensione

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi