Alec Baldwin papà

Ultima modifica 4 Settembre 2017

 

Abbiamo annunciato tempo fa la notizia di Alec Baldwin papà ultracinquantenne.

Lì mi sono lanciata in un sermone contro la tendenza di diventare genitori troppo in là con gli anni, senza fare distinguo di sesso: non importa se si è donna o uomo, l’essere genitori, per natura, implica avere una certa età ed una dose di energie adeguate che, per quanto ci si possa mantenere nel sarcofago nel migliore dei modi, il corpo non conserva con il passare del tempo.

Detto e ribadito questo, passo ai fatti e a confrontare queste due foto.

alec-baldwin-baby-300

In questa prima foto patinatissima, della rivista People, si vede un Alec Baldwin papà felice, riposato, pimpante, fascinoso al fianco della sua splendida e giovane compagna con la bimba appena nata.

alec-baldwin-435

E poi c’è uno scatto rubato alla coppia in un momento di vita di tutti i giorni, durante un’uscita in famiglia. E qui Alec dimostra esattamente tutti gli anni che ha e la differenza tra i due (e non mi riferisco alla compagna, ma alla figlia) è abissale.

So che ci sono diversi pensieri in merito, che i figli sono un atto d’amore, che non esiste età giusta per avere un bambino, che è meglio appartenere comunque ad una famiglia amorevole e che si prende cura dei bambini, piuttosto che tante altre realtà agghiaccianti.

Sì, se si mettono come termini di paragone dei casi limite di bambini abbandonati, di famiglie di coppie giovani non all’altezza del loro compito, di orrori che succedono in giro, è vero, meglio avere un papà-nonno. E siamo d’accordo.

Ma se parliamo di famiglia, in genere, non si pensa a questi casi limite, almeno, non io. Penso ad un uomo che si alza la notte per preparare il biberon e che prende in braccio il bambino con amore, penso ad un papà che si sdraia per terra a salutare i suoi bambini la sera quando rientra a casa, un papà che insegna ad andare in bicicletta o a tirare calci ad un pallone, un papà che aiuti a fare i compiti e che giochi a fare la lotta di cuscini, un papà che insegni a guidare la macchina… un papà che abbia la forza di accompagnare la propria compagna nei momenti di stress e di “solitudine”, di alleviarle il lavoro, di sobbarcarsi valigie e di andare a riprendere alle 2 di notte un figlio all’uscita della discoteca, che sia presente quando c’è da fare la ramanzina al fidanzatino di turno, un papà che viene visto come l’essere più invincibile e forte della terra dai propri figli.

Ecco, tutto questo fa il papà e molto di più… il nonno, fa tutt’altro!

Micaela – Le M Cronache

Rispondi