Catherine Deneuve: Lasciamo agli uomini la libertà di importunarci

0
30

Nuovo anno, influenza che va e che viene, complicazioni varie… voglia di scrivere? mmmm…. Ma ieri ho sentito una notizia che ha per protagonista Catherine Deneuve che mi ha dato molto fastidio.
E fastidio è dire poco.

No, non sono una che ha accolto positivamente le dichiarazioni di molte star e starlette che, dopo anni, si sono ‘lamentate‘ delle attenzioni particolari subite, e da loro accettate perché… altrimenti avrebbero perso le possibilità di carriera.
No, loro non mi sono piaciute perché hanno accettato, e non so quanto obtorto collo o quanto pensando che il fine giustificasse i mezzi.

Non lo so. Non lo possiamo veramente sapere.

Chiaro che la maggior parte di loro lo considerasse un male minore, ma sempre un male. Ed è chiaro che quei bipedi sotto le sembianze di uomini li giudico esseri infami che sfruttano un potere che hanno conquistato (con quali mezzi?),  ma che comunque detengono.

Denunciare le molestie subite è importante. Farlo prima o farlo poi non conta.
Lo si fa quando ci si sente pronte. L’importante è farlo.

Catherine Deneuve: Lasciamo agli uomini la libertà di importunarci

Ma veniamo alla notizia: una star del cinema, ormai di una certa età, Catherine Deneuve ha detto addirittura che l’uomo ha il diritto di

Fare cosa? Corteggiare, perseguitare, toccare, abbracciare, baciare una donna anche se questa NON VUOLE, anche se si ribella, anche se lo disdegna e glielo fa capire chiaramente?

Lasciamo agli uomini la libertà di importunare le donne, indispensabile alla libertà sessuale

Questo il titolo della lettera che Catherine Deneuve ed altre 100 donne francesi firmano su Le Monde, per rispondere a modo loro al progetto Times Up ed alle donne vestite di nero degli ultimi Golden Globes.

Fortunatamente non dà a loro il diritto di stuprare!!!!
E ci mancherebbe altro!  Ma forse a lei piace essere corteggiata e non solo con inviti e mazzi di fiori. Anche se un uomo la ripugna, se non lo sopporta a pelle, gradisce lo stesso i suoi baci?

Lo stupro è un crimine. Ma tentare di sedurre qualcuno, anche in maniera insistente o maldestra, non è un reato, né la galanteria è un’aggressione maschilista

Così continua la lettera.

Perché ci sia libertà sessuale è essenziale che esista la libertà di sedurre e importunare.

Ma siamo matti?
Ma come si possono pronunciare certe frasi?

Sedurre, certo. A quale persona, donna o uomo non piace essere sedotta?? Ti fa sentire desiderata, importante.
Ma importunare… perché?
Perché non bisogna sentirsi traumatizzate se un uomo in metropolitana ti palpeggia?
Perché bisognerebbe accettarlo, o ancora peggio… esserne felici?

Forse siamo andati un po’ troppo oltre.
Sicuramente questa situazione ci sta sfuggendo di mano.

Secondo Catherine Deneuve un uomo ha dei diritti, la donna no.
Ecco, solo per questo lei si meriterebbe un bel ceffone, un manrovescio indignato.
Perché lei, per me, è un bipede della stessa razza dei prevaricatori e dei depravati, e glielo mando, forte, forte, anche se virtuale.

Sono una giovane ragazza dai capelli bianchi, un vulcano di curiosità con una voglia irrefrenabile di sorseggiare la vita, una fantasiosa e interessante signora piena di voglia di fare, dire, raccontare, condividere.

Rispondi