Cip e Ciop Agenti Speciali: un ritorno agli anni ’90! [Recensione]

0
328

Ultima modifica 27 Maggio 2022

Cip e Ciop Agenti Speciali, disponibile dal 20 maggio 2022 su Disney+ è un reboot dell’omonima serie che andò in onda tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90.

In questa serie, i due simpatici scoiattoli protagonisti insieme ai topi Scheggia e Monterey Jack e alla mosca Zipper risolvevano dei casi di vario genere.

Questa serie andava in onda nel Disney Afternoon, più volte citato anche nel film, per ben 65 episodi.

Il nuovo film Cip e Cip agenti speciali vuole ricalcare proprio quell’epoca d’ora della Disney, riproponendo a noi adulti tutti quei cartoni con cui siamo cresciuti e che magari i nostri figli non conoscono.

Il film è veramente pieno di citazioni cinematografiche della Disney e no non solo vedrete

Bisognerebbe fare un articolo a parte per evidenziale tutte e vedere se siete riusciti a trovarle!

Ma torniamo alla trama del film di Cip e Ciop Agenti Speciali.

Cip e Ciop Agenti Speciali

Il film d’animazione inizia raccontandoci come i due protagonisti si sono conosciuti sui banchi di scuola, per passare subito dopo ad essere delle star di Hollywood, grazie alla loro speciale serie tv.

Il successo è alle stelle per loro, così Ciop, stanco di essere la spalla di Cip, decide di crearsi una serie tv tutta sua.

Separati il successo non arriva e così si vedono costretti a cancellare entrambe le serie, ognuno prende quindi la sua strada.

Arriviamo così ai giorni d’oggi, dove troviamo un Cip che fa l’assicuratore e vive solo con un cane che è più grande di lui.

Ciop, invece, continua a seguire i sogni di gloria degli anni ’90, postando video e foto di lui sui social network, partecipando alle convention e sottoponendosi ad un intervento chirurgico che lo ha trasformato in un personaggio in CGI.

Inoltre, continua a chiedere a tutti i suoi fans di farsi sentire perché a breve verrà fatto un reboot di Cip e Ciop!

I due si ritrovano, a distanza di tempo, ancora insieme perché chiamati dall’amico di vecchia data Monterey Jack.

Il topo chiederà loro aiuto perché si è trovato coinvolto in un illecito traffico della criminalità organizzata di Los Angeles, capitanata dal terribile P.

Questo cattivo del crimine, per vendicarsi di loro, cattura i personaggi dei cartoni e gli modifica fisicamente.

In questo modo elude il copyright e gli può far girare dei nuovi film che sono simili agli originali.

Toccherà quindi a Cip e Ciop, con l’aiuto di una simpatica agente di polizia umana di nome KiKi Layne e fan della loro serie, ritrovarlo e fermare P.

Proprio come facevano nella loro fortunata serie tv Cip e Ciop Agenti speciali.

Cip e Ciop Agenti Speciali

Un film ironico e divertente per tutte le età che riassume l’evoluzione dell’animazione di questi ultimi decenni.

Il film mi è piaciuto molto ed è piaciuto molto alle mie piccole che hanno un’età completamente diversa dalla mia.

A loro è piaciuto perché è divertente, la storia è semplice da capire ed i personaggi sono divertenti.

A me, invece, è piaciuto perché il regista è riuscito con ironia e irriverenza a mostrarci come il mondo dei cartoni sia cambiato.

Inoltre, in tutto questo c’è una critica spietata al diritto d’autore e al copyright.

Non so se avete sentito la notizia dei diritti d’autore di Winny the Pooh che sono scaduti e che, quindi, è possibile utilizzare liberamente.

Infatti, stanno girando un horror con questo personaggio.

Tornando a noi, tra i temi principali che si evincono in Cip e Ciop troviamo anche quello di voler rilanciare film o telefilm del passato ad un pubblico più giovane.

Questo tema viene, infatti, più volte ripreso anche dagli stessi protagonisti.

Cip e Ciop Agenti Speciali

Cip e Ciop agenti speciali non è un reboot e prende in giro i reboot, facendoli vedere come una forma di “speculazione” sulla nostalgia degli adulti alla loro infanzia.

Devo dire che in questo il regista, Akiva Schaffer, ci riesce davvero bene!

Per i più piccoli invece c’è, la storia di un amicizia, cominciata sui banchi di scuola che si è poi interrotta; diventando però alla fine ancora più forte e bella.

Come dicevo prima, qui troverete davvero tantissime citazioni ed apparizioni di personaggi del mondo animato.

La prima non a caso, per l’utilizzo di parte animate e persone reali che convivono è quella di Roger Rabbit.

Insomma, proprio come in quella pellicola, anche qui, i protagonisti dei cartoni sono reali e vivono le loro vite affianco degli umani.

I cameo presenti nel film cip e Ciop Agenti segreti provengono da diversi cartoni animati, non si fermano solo alla Disney, infatti, troviamo:

i Chipmunks , i My Little Pony, Batman v Superman, E.T., Il libro della giungla in CGI con Baloo, Supercar, Tigra degli Avengers, Sonic, Randy Marsh di South Park e molti altri che non vi svelo per il piacere di trovarli da soli…

Ovviamente, se poi ci soffermiamo ad analizzarlo con gli occhi degli adulti potremmo trovarci molti altri temi, come la dipendenza di Monterey Jack, la corruzione, la criminalità, la solitudine e la smania di popolarità.

Ma per gli occhi dei bambini, per cui è realmente pensato, è un film d’animazione divertente che conquista e piace.

#SPAVENTOMETRO 0

Nessuna scena violenta o spaventosa anche per i bambini più piccoli.

Dati tecnici:

Cip e Ciop Agenti Segreti
di Akiva Schaffer.
2022, Disney
durata 1 h e 37 min
Animazione per famiglie

Rispondi