Dove comincia la felicità. Una poetica riflessione da leggere e rileggere.

0
197

Questo libro è di una bellezza unica.
Un’ampia riflessione sulla felicità.
Tutti cerchiamo la felicità. Grandi e piccoli.
Da sempre la felicità è l’obiettivo che tutti si prefiggono.
Il bambino appena nato, che vuole soddisfare i suoi bisogni.
E attende che qualcuno li possa comprendere per dargli una risposta.
Fino ad arrivare agli adulti, dove la ricerca della felicità diventa sempre più complessa. Spesso non è sulla strada più ovvia. Alle volte viene cercata in posti diversi. Impensabili.

Dove comincia la felicità

Alle volte le parole per trovarla non bastano o non sono quelle giuste.

Alle volte è proprio la felicità a manifestarsi in luoghi diversi. In situazioni diverse.
Sotto nomi diversi. E ci sono dei giorni che sembra proprio scomparsa. Mentre altri non sta zitta un attimo! Ed è sempre presente in ogni gesto ed in ogni cosa.
Una cosa è certa. Difficilmente la felicità si può “addomesticare”.
Non resta al nostro servzio. Ma si muove autonomamente. Sembra avere vita propria.
Ci accompagna quando non ce lo aspettiamo. E ci abbandona quando tutto sembra pronto per accoglierla.
Però è possibile trovare la via…Non per catturarla, certo! Ma per seguirla.
A questo punto però bisogna anche avere il coraggio di seguirla. Eh si.
Perché può trovarsi celata dietro qualcosa che può mettere paura. Non è detto che essere felici sia facile!
Può richiedere scelte difficili. Azzardate. Non così scontate.
Può richiedere cambiamenti e rinunce.
Però nel momento in cui si sceglie di seguire la felicità, questa ci farà trovare nuove strade. E improvvisamente…eccola lì! Pronta a guidarci nella scelta di fare le cose che amiamo di più.

Certo è che però non si può restare felici tutto il tempo!

Sai come sarebbe difficile! Con la sensazione di scoppiare tutto il tempo per la vastità e l’incontrollabilità delle le emozioni!
Ma basta tornare indietro con calma. Respirare e respirare ancora…
Ed è proprio in questo momento che la grande verità appare così chiara.
La felicità si trova insieme a noi, perché è da noi che ha inizio.
Dobbiamo solo riuscire a riconoscerla. Non cercarla.
La felicità è un luogo dove poter tornare per poter rimanere.
Uno spunto poetico per spiegare ai bambini cosa vuol dire essere felici.
E come mai alle volte può sembrare così difficile e lontana da raggiungere.
La felicità può essere vicina. Ma può anche sembrare lontana. Può nascondersi nei posti più impensabili. Può fare dei giri enormi, prima di farsi raggiungere.

Ho letto questo libro con i miei figli (Gabriele 7 anni, Gaia 4 anni e Zoe 2 anni). Lo hanno apprezzato tantissimo. Si sono sperimentati nella ricerca della loro felicità.
“Per me la felicità è stare con gli amici”.
“Per me è la lettura della sera”.
“Per me sono le vacanze”…
Soprattutto in questo momento, abbiamo tanto bisogno di parlare della felicità.
E di sentirla raggiungibile.
Recuperando le cose che sono vicine al nostro cuore.

Dove comincia la felicità

L’ho letto anche da sola, più volte.

E credo che lo utilizzerò anche nel mio lavoro di insegnante e psicologa.
Menzione speciale alle immagini, che ho trovato bellissime.
Colori delicati e semplicità che arriva al cuore.
Assolutamente da non perdere!

DETTAGLI TECNICI
Autore: Eva Eland
Editore: Nord-Sud Edizioni
Pagine: 32
Prezzo: 12.90 euro

Consigliato dai 4 anni.

40 anni, sono nata e vivo a Roma nello storico e suggestivo quartiere della Garbatella. Insegnante, psicologa/psicoterapeuta, mamma di tre piccole pesti: Gabriele 6 anni, “l’ingegnere/scienziato della famiglia”, Gaia 4 anni, la “nostra lettrice e ballerina” e Zoe 2 anni, “il sindaco”, con una capacità più unica che rara di decidere cosa fare e gestire i fratelli.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here