Estate 2017: le migliori città italiane da visitare con i bambini

0
549
vacanze con i bambini

Ultima modifica 7 Agosto 2019

In vacanza d’estate con i nostri figlioletti?
Una vera impresa, considerando che le mete che potrebbero apparire più divertenti per noi, magari sono tutto tranne che adatte anche ai nostri figli.
D’altronde è normalissimo che sia così: abbiamo esigenze diverse, ma dobbiamo anche imparare come farle convivere, per vivere un viaggio che sia piacevole per noi e per loro.
Questo significa capire quali città d’arte possono andare incontro ai nostri interessi, senza per questo annoiare il nostro bambino, perché ciò significherebbe rovinare la vacanza a entrambi!

estate 2017

In vacanza con i bimbi: una questione di scelte

Fare una vacanza con i nostri bambini è sempre una questione di scelte, e dunque di sacrifici, che verranno poi ripagati con qualcosa dal valore inestimabile: un viaggio soddisfacente per entrambi, dunque un fattore ideale per cementare il nostro rapporto.
E se la scelta della località è senza ombra di dubbio un passo importantissimo per una vacanza con i bambini, anche la scelta del mezzo di trasporto più adatto ha un suo peso mica indifferente.

Meglio volare o viaggiare in auto, dunque?
L’aereo è la scelta ideale, perché il viaggio è veloce e comodo, e soprattutto appare maggiormente tollerabile dal bimbo: la macchina, infatti, può diventare un mezzo infernale per viaggiare anche per brevi distanze, soprattutto per via del caldo e della fatica. Per organizzare un viaggio in una città d’arte italiana, dunque, io vi consiglio di scegliere l’aereo e la compagnia aerea Mistral Air, specializzata nei voli a medio o corto raggio!

Quali sono le città d’arte per noi e per i bimbi?

Per fortuna l’Italia ci mette a disposizione numerose mete artistiche per divertirci e per far divertire anche i nostri bambini. Ad esempio, Pistoia è una città ricchissima di attrazioni storiche e museali, ma anche di aree giochi per i bimbi, di verde e ovviamente di terme: vi basti pensare a luoghi come il Parco di Pinocchio e le Terme di Montecatini nel pistoiese.
E Genova non è seconda a nessuno, data la presenza di un museo pensato proprio per i bambini, e del famosissimo Acquario, perfetto per divertirvi insieme a vostro figlio.
Altre città d’arte perfette da vivere in compagnia di un bimbo? Ravenna e Verona.

La prima è ricca di chiese, musei e mausolei, ma ospita anche quella divertentissima perla che risponde al nome di Mirabilandia. Infine, Verona, che ospita il noto anfiteatro romano ma anche Gardaland!

Estate 2017: consigli utili per viaggiare con i bambini d’estate

Esistono delle regole che dovrete sempre seguire in viaggio con un bambino.
La prima è coinvolgerli in tutto ciò che fate, per non farli sentire esclusi.
E la seconda è scegliere un hotel che sia progettato anche per ricevere piccoli ospiti, magari con un’area tutta per loro. Inoltre, dovreste sempre consentire al bimbo di svagarsi durante il viaggio, dandogli dei giochini per tenerlo impegnato, ed imparare anche ad essere flessibili: ciò non significa dargliela sempre vinta, ma concedergli qualche capriccio, dato che in fondo siete pur sempre in vacanza.
Con questi consigli, riuscirete sicuramente a mantenere il controllo del viaggio!

Rispondi