Il BIMBOLEONE e altri bambini: un vero manuale di istruzioni [ Letto con tre piccole pesti]

Le tre piccole pesti in questione sono in realtà tre meravigliosi bambini: Gabriele 6 anni, Gaia 4 anni e Zoe 2 anni)

0
464

Vorrei cominciare col dire che “Il BIMBOLEONE e altri bambini” è uno di quei libri che ti entrano subito nel cuore.
Impossibile non averlo in libreria.
Io l’ho consumato leggendolo ai miei figli, ma l’ho utilizzato anche nel mio lavoro di insegnante e psicologa. A volte l’ho letto anche da sola per riflettere.

Il BIMBOLEONE e altri bambini:

All’interno del libro ogni pagina è dedicata alla presentazione e rappresentazione grafica di alcune tipologie di bambini. Questi hanno delle caratteristiche di personalità, che li rendono paragonabili agli animali.
Ogni bambino viene descritto in modo divertente, ma mettendo in evidenza, sempre con grande delicatezza, quelle che sono le sue attitudini, peculiarità, non proprio positive. Quelle sue particolarità, che lo rendono talvolta problematico e che con difficoltà vengono capite da chi gli sta intorno.

Ed ecco che magicamente questo libro si trasforma in una specie di “Manuale”, che fornisce precise indicazioni a chi lo sta leggendo su cosa può far piacere al bambino in questione e su come è bene rapportarsi con lui per poterlo capire e conquistare.

All’interno troviamo il Bimboanguilla, il Bimbotoro, il Bimbolepre…e non vi dico di più!
Ho nominato solo quelli scelti dai miei figli, con il cuore.

Quando leggo un nuovo libro, generalmente lo leggo a tutte e tre i miei figli, che hanno età differenti (come già detto 6, 4 e 2 anni!), ma amano condividere insieme il momento della lettura.

Il BIMBOLEONE e altri bambini:

Questo è un libro che trasmette concetti profondi, ma con grande delicatezza e semplicità.

Le immagini sono coinvolgenti, catturano l’attenzione anche dei più piccoli e riescono ad evidenziare subito con chiarezza le caratteristiche precise di ciascun bambino descritto.
È un libro che fa riflettere su quanto ognuno di noi ha delle peculiarità e delle caratteristiche che lo rendono unico e speciale, anche se spesso queste non vengono capite o lette e interpretate nel modo corretto.

Alla prima lettura i miei due figli più grandi si sono divertiti ad identificarsi subito con l’animale con cui si sentivano di condividere più cose.
Ovviamente hanno trovato anche l’animale che più rappresentava la sorella più piccola.
Poi però, nelle letture successive, hanno cominciato a scherzare sul fatto che in alcuni momenti, loro stessi si comportavano come gli altri bimbi-animali presentati nel libro.

In altre parole, negli altri ci può essere un pezzettino di noi. Anche in coloro che sentiamo più lontani e distanti dal nostro modo di essere. Ognuno di noi è unico, ma se ci sforzassimo di ascoltare con il cuore, probabilmente riusciremmo a trovare più similitudini con gli altri di quante non ne possiamo immaginare!

Il BIMBOLEONE e altri bambini:

E per noi adulti?

Ci aiuta a ricordare che tipo di bambino eravamo e che tipo di adulto siamo diventati.
Ci aiuta a riflettere che per capire gli altri bisogna ascoltare e sospendere il giudizio. Non è facile!! Ma la domanda che ci pone il libro è “Quanti sono i bambini del mondo? Tanti, tantissimi. E tutti diversi”.

Oltre ad averlo acquistato per noi, l’ho regalato praticamente a tutti gli amici, i colleghi più stretti… e perfino alle maestre dei miei figli!

Dettagli tecnici:

AUTORE: Gabriele Clima, Giacomo Agnello Modica
EDITORE: edizionicorsare
PAGINE: 36
PREZZO: 18 euro

Consigliato dai 4 anni in su.

Mi raccomando, comprate questo libro nelle piccole librerie, come ho fatto io, in modo tale da consentire a queste realtà di sopravvivere e continuare a vendere magia!

40 anni, sono nata e vivo a Roma nello storico e suggestivo quartiere della Garbatella. Insegnante, psicologa/psicoterapeuta, mamma di tre piccole pesti: Gabriele 6 anni, “l’ingegnere/scienziato della famiglia”, Gaia 4 anni, la “nostra lettrice e ballerina” e Zoe 2 anni, “il sindaco”, con una capacità più unica che rara di decidere cosa fare e gestire i fratelli.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here