Il fascino del cartone

Ultima modifica 7 Gennaio 2020

Le nuove generazioni di bambini, si sa, sono già in grado di usare un tablet già a pochi mesi di vita.
Utilizzano con scioltezza i nostri cellulari e computer. Concetti come “cliccare”, “allargare un’immagine o scattare una foto”, “disegnare con un dito” o “scorrere una gallery” sembrano essere molto naturali in loro.

Quando eravamo piccoli noi genitori si giocava a rincorrersi, a nascondino, con le figurine, gli elastici, le biglie, le bambole, i pennarelli. Il gioco e il divertimento si creavano veramente con poco, con materiali semplici o inventati… e il bello non stava tanto nel giocattolo in sé ma nelle regole del gioco o nella sfida con i propri amici.

TendaYuma

Personalmente sono assolutamente favorevole all’utilizzo delle tecnologie perché tanto il mondo sta andando in quella direzione e questi sono gli strumenti che utilizzeremo sempre più nella vita o nel lavoro. Quindi credo che bisogna saperli usare!

Ma ritengo altrettanto importante mantenere il gusto del gioco semplice, fatto di interazione e socializzazione con altri bambini, fatto di dialoghi, di storie inventate, di fantasia. Dei giochi dove non si può risolvere tutto con un click ma dove bisogna ingegnarsi per trovare una soluzione, sperimentando, sbagliando e tentando di nuovo, di giochi dove è richiesto l’uso della testa e delle mani!

Cartaereo3

Questi i motivi per cui ho cercato e fortemente voluto offrire ai lettori del mio sito la possibilità di scegliere per i propri figli dei giochi semplici ma divertenti.
Non solo! Per me era importante che fossero anche dei giochi rispettosi dell’ambiente, un tema a me molto caro.

E allora ecco che vi presento questi bellissimi Giochi in Cartone, ideati e prodotti interamente in Italia da un’azienda che segue un severo programma di controllo di qualità in ogni fase del processo produttivo e nella scelta del materiale da impiegare!

Il risultato sono degli  che sviluppano la socializzazione e stimolano la fantasia e che sono anche ecosostenibili per l’ambiente perché fatti con un materiale di riciclo!

Freccia di fuoco

I miei figli devo dire, si sono divertiti molto a costruire la macchina Freccia di fuoco, perché quella scelsi due anni fa per loro. Ricordo che invitarono dei compagni di classe a casa e tutti insieme iniziarono a collaborare per costruire l’automobile. Uno apriva l’imballaggio e tirava fuori i pezzi, un altro leggeva le istruzioni e dava indicazioni agli altri, uno assemblava le varie parti, un altro attaccava gli stickers sulle ruote e sulle fiancate. Un’altro ancora prendeva dei pennarelli per personalizzarla con i nomi dei “costruttori” e con dei disegni a piacere.
Il tutto facendosi grandi risate.
E una volta costruita, il gioco non finì. Iniziarono ad inventare storie, viaggi in macchina, gare di velocità su pista.
Ancora oggi hanno un bellissimo ricordo di quel pomeriggio.

E’ capitato anche che alcune scuole italiane abbiano acquistato questi giochi per arredare le aule e far divertire i bambini. Nel caso delle scuole, la scelta che è andata per la maggiore devo dire è stato il Cartalbero.

Cartalbero

Ma ce n’è per tutti i gusti: dall’aereo, alle casette, alle case per le bambole, al castello, alla tenda per gli indiani…trovate qui tutti i modelli…tutti a prezzi contenuti…che anche quello non guasta mai 🙂

Valentina Babymama

Rispondi