Il Regno di Natale al Luneur. Noi ci siamo state!

0
51

Siamo andati al Luneur, uno dei parchi divertimento più antichi d’Italia, che ha riaperto, dopo una lunga chiusura [ha riaperto nell’ottobre 2016 n.d.r.], totalmente rimodernato e rivisitato con attrazioni tutte interamente dedicate ai bambini! Quindi niente più case degli orrori (anche se resta in piedi la casa originale come un monumento ai tempi che furono) o giochi da crepacuore.

Il Luneur Park è il luna park dei sogni, quello dove esiste solo il buon umore, l’ottimismo, la felicità e i colori delle caramelle alla frutta.
Il Luneur è un posto meraviglioso immerso in un grandissimo giardino, curato e pulito, dove nell’aria si respira solo profumo di vaniglia dello zucchero filato e l’aroma del pop corn appena scoppiato.
La musica tutto attorno è gioiosa e fiabesca.

Natale-al-Luneur

I giochi e le giostre sono dedicati ai bambini dai 70 cm in su, in alcuni casi è necessario che ci sia un adulto ad accompagnare se l’altezza necessaria non fosse sufficiente.
Nessuna attrazione è mai veramente spaventosa, sono tutti giochi tranquilli o adrenalitici al punto giusto e alla portata di tutti compresi i genitori che possono salire con i loro bambini per divertirsi ancora di più.

Oltre le giostre al Luneur ci sono poi i LunaLab che sono laboratori dedicati alla scoperta della natura e degli animali della durata di circa 30 minuti a ciclo continuo per l’intera giornata. Noi abbiamo frequentato quello degli “Animali sotto l’albero” e Malik ha toccato con le sue manine degli animaletti del bosco, tutto nel massimo rispetto per i cuccioli che venivano mostrati.

Con Malik abbiamo provato quasi tutte le giostre all’aperto nonostante facesse un po’ freddo.
Poi nel pomeriggio abbiamo speso più tempo negli spazi interni,  con i calzini antiscivolo si è scatenato nell’area del “Lunatantum” dove lo staff qualificato della Logos Centro di Formazione e Perfezionamento Professionale sorvegliava e interagiva con i bambini.

La vera attrazione del Luneur in questo periodo è però il Regno di Natale.

Il Regno di Natale è un sogno per tutti sia per i bambini che per gli adulti.
All’entrata ci daranno il benvenuto gli omini Schiaccianoci e subito saremo immersi in un paesaggio fatato totalmente innevato, seguiremo il percorso incontrando animali del bosco, conigli di zucchero, fiabesche casette di marzapane con tetti glassati e praline colorate, mille spirali zuccherose che guarniscono il giardino magico ci faranno strada fino al grande albero di Natale.

Ad accoglierci ci saranno due Elfi che ci daranno la letterina che poi imbucheremo alla Posta di Babbo Natale.

Tantissimi Elfi ci accompagneranno in questo percorso e assieme a loro entreremo nei tre pacchi regalo, visiteremo e faremo giochi nella Fabbrica dei Giocattoli e nella Miniera Incantata.
Nella Stella di Babbo Natale grazie alla musica suggestiva, giochi di luci e installazioni video entreremo in una realtà immersiva dove assisteremo ad una meravigliosa aurora boreale e molte altre magie.
I bambini resteranno completamente a bocca aperta e tutti sognerete con lo spettacolo degli Elfi e di Pepe l’omino di Pan Pepato.

Luneur Park_Regno di Natale-Natale

Sarà emozionante quando Babbo Natale verrà a salutare uno ad uno!

L’intero villaggio è illuminato con i colori del talco, dove dominano il blu elettrico, l’argento delle stelle e l’oro del buonumore! All’interno del Regno di Natale troviamo la Posta per imbucare le letterine, la Stazione Incantata dove scattare una foto sul trono di Babbo Natale, il Truccafolletto, tante leccornie in vendita alle Delizie di Pepe, il laboratorio di Natale al Creasogno. Una esperienza bellissima da far vivere ai vostri bambini!

Un consiglio? Andateci anche nel pomeriggio ma non aspettate l’ultimo momento, anche se l’illuminazione crea una atmosfera davvero magica se c’è da attendere qualche minuto per entrare, se poi diventa troppo buio o fa freddo potrebbe essere un disagio. Si entra anche con le carrozzine, ma noi abbiamo visto ad un certo momento che essendo troppe è stato chiesto loro di lasciarle all’esterno del Villaggio degli Elfi.

Il Regno di Natale vi aspetta fino al 7 gennaio 2018, l’entrata è compresa nel prezzo del Luneur se prendete il biglietto “Giostre Illimitate” a 18 Euro che consente appunto l’ingresso e l’utilizzo illimitato di tutte le giostre e i giochi del Parco. Se volete visitare invece solamente il Regno di Natale basta pagare l’ingresso al parco di 2,50 Euro e poi farsi caricare il braccialetto di 10 Lunalire. Si entra una sola volta e segue lo stesso orario delle attività del Luneur nel fine settimana dalle 10.00 alle 19.00, orario ridotto durante la settimana.

E adesso qualche piccola nota pratica per vivere al meglio questa esperienza al Luneur (le mie recensioni si basano sulle mie esperienze che sono quelle di 1 adulto e 1 bambino n.d.r.).

Il segreto di beneficiare appieno questo tipo di parco nella stagione invernale è infatti concentrare nelle ore del mattino quando c’è più luce e calore del sole le attività da fare all’aperto, e invece relegare al pomeriggio quando la temperatura tende a scendere e il sole a calare per i giochi e le attività da fare al coperto.

Il nostro consiglio per i biglietti?
Se siete un solo genitore e un bambino o più bambini conviene fare assolutamente ad ognuno il braccialetto con le giostre illimitate, lo sfrutterete tutto e non avrete problemi se i vostri piccoli vorranno salire più volte sullo stesso gioco. Questo nel caso il genitore intenda spesso salire con il bambino. Nel caso invece di due genitori, per poter risparmiare un pochino potete decidere quale genitore salirà maggiormente sui giochi e l’altro che “resterà a terra” potrà acquistare solamente l’entrata a 2,50 o caricare il braccialetto a seconda delle Lunalire necessarie.
Tenete conto che 18 Lunalire si spendono comunque velocemente, quindi restiamo dell’idea che il braccialetto illimitato sia la soluzione più vantaggiosa.

Parcheggio disponibile all’esterno in strada ma con posti limitati, la migliore soluzione e anche la più economica è prendere la Metro B fermata Eur Magliana e fare 500 metri a piedi per raggiungere il Parco (seguite le indicazioni che trovate fuori la metro per raggiungere il McDonalds che è proprio affianco al Luneur).

Il Luneur ci è davvero molto piaciuto, è un luna park davvero ben organizzato.
Ci è piaciuto innanzitutto per l’estrema gentilezza e la costante presenza di tantissimi operatori giovani che sovraintendono alle attrazioni e che in questo periodo natalizio sono tutti vestiti da Elfi!
Abbiamo apprezzato l’estrema pulizia degli spazi di gioco e dei bei viali nel verde di questo parco pieno di vegetazione e prati curatissimi.

Non abbiamo avuto nessuna difficoltà a trovare le toilettes che sono molto pulite ed attrezzate con fasciatoi per il cambio e sono praticamente ad ogni angolo e talvolta dedicate solamente ai piccoli ovetti come vengono chiamati i bambini frequentatori del parco.

A pranzo ci siamo seduti all’aperto ma avevamo la stufa che ci riscaldava, qualità molto buona del cibo per bambini e anche scelte vegetariane tra i vari menu che servono al fast food Burbaca, forse però il prezzo un pochino sopra la media. Nel Parco infatti ci sono moltissimi punti di ristoro che vanno incontro ad ogni tipo di gusto o esigenza alimentare, in questi giorni del Natale si potrà pranzare o fare merenda alla Locanda di Babbo Natale ed essere serviti da tanti simpaticissimi Elfi.

Malik era felicissimo e si è molto emozionato, io mi sono rilassata e assieme ci siamo divertiti tantissimo.

® riproduzione riservata

Ciao, Hola, Bonjour, Salam-alaykum sono Titty! Nata nel 1972 sono uno scorpione glitterato, ottimista per natura e globetrotter per passione! Io e mio figlio viaggiamo spesso, Malik è nato ad agosto 2012 e dal primo giorno non ci siamo mai fermati nel nostro giro del mondo. Follemente innamorata della vita I see the world through rose-colored glasses!

Rispondi