La paura è fatta di niente. Un libro per sconfiggere il sentimento più irrazionale [Letto con Mattia]

Ultima modifica 6 Marzo 2020

La paura è ciò che sta caratterizzando in questo ultimo periodo le nostre vite.
I piccoli hanno paura, i grandi pure.
In fondo però cosa è che ci fa più paura?
Ciò che non possiamo vedere, toccare, constatare.

Per non cadere nella trappola e farci inglobare in una paralisi collettiva, possiamo cominciare dalle cose più semplici: la lettura. Come spesso abbiamo detto, i libri possono aiutarci a superare i momenti più difficili.

Oggi noi ve ne proponiamo uno che cade a fagiolo.

copertina_la paura

La paura è fatta di niente

L’ho scoperto proprio in questi giorni concitati di notizie allarmanti, di fake news, di momenti in cui sembra tutto andare a rotoli. Poi leggo di una casa editrice, Matilda Editrice che seguo da anni, che pubblica il titolo di questo libro.
Si raccontava nel post che era stato utilizzato da un’insegnante di Codogno che faceva lezione a distanza e aveva letto ai suoi alunni qualche strofa di questo libro.
Da qui la loro decisione di mettere a disposizione gratuitamente il pdf di questa pubblicazione per tutti coloro che lo volessero usare a scopi didattici in questo difficile momento.
Un’idea brillante, molto generosa e concreta.
Ho ringraziato, perché mi è sembrata un’ottima modalità per affrontare la situazione anche con i piccoli.

Lo abbiamo scaricato e letto anche noi.

la paura_lettura

Il libro

Non è necessario leggere dei libri appositamente scritti per spiegare il Coronavirus, basta sapere scavare dentro di noi e capire che la paura è un sentimento atavico, presente da sempre nell’uomo. Ce ne dimentichiamo, ma sono proprio le prime paure che affrontiamo da piccoli che ci aiutano a diventare grandi. La paura del buio, la paura dei rumori, la paura di trovarsi da solo in posti sconosciuti, la paura più grande, quella della morte.

Cosa possiamo fare?

Ho deciso, faccio il furbo,
scaccerò questo disturbo.

“Se la notte è troppo scura, io imbroglio la paura.
La spedisco tra le stelle, poi abbasso le tapparelle.”

la paura_figura

Sono poche strofe, ma d’impatto, in rima. Le illustrazioni, di Antonio Boffa, autore di immagini per l’editoria dell’ infanzia; illustratore, pittore, incisore, ceramista e grafico, colpiscono il lettore. I colori esprimono sapientemente le emozioni. Mattia è stato attratto parecchio dalle immagini, voleva vederle e rivederle ancora. Abbiamo letto e riletto il libro, come una filastrocca, una ninna nanna, con la voce che rendeva reale la paura, ma al tempo stesso la rendeva niente!

Lo consigliamo vivamente dai 4 anni in su o sin da quando compaiono le prime paure, da leggere insieme, grandi e piccini. Perché la paura accomuna tutti, ma insieme si sconfigge.

Un ringraziamento particolare alla casa Editrice che ha deciso di mettere a disposizione gratuitamente questo pdf perché possa essere uno strumento per aiutare a gestire le emozioni di bambini e bambini durante l’emergenza del Covid-19.

Dettagli tecnici:

La paura è fatta di niente.
Autori, curatori: Rosa Tiziana Bruno,
Illustrazioni: Antonio Boffa
Numero di pagine: 36
Data di pubblicazione: Ottobre, 2010

Inoltre l’autrice di La paura è fatta di niente ha predisposto un percorso di educazione all’immagine e all’affettività per promuovere una crescita e una maturazione sociale e affettiva degli alunni.
Le insegnanti e gli operatori interessati possono contattare l’autrice Rosa Tiziana Bruno o la casa editrice per richiedere il progetto completo.

Prezzo: 12,00 euro

Rispondi