Magic in the Moonlight, l’ultimo film di Allen

0
180

magicinthemoonlight

È arrivato il nuovo film di Woody Allen. Si chiama “Magic in the Moonlight e l’ho visto in anteprima qualche sera fa. Scetticismo, amore e magia, questi gli ingredienti della pellicola, ambientata sul finire degli anni Venti, tra paillettes, piume e tazzine da tè, nel sud della Francia, più precisamente tra la Costa Azzurra e la Provenza.

Il benvenuto dentro il film è affidato a Cole Porter, con la canzone iniziale You do something to me, giusto per chiarire dal primo momento le intenzioni del regista americano. Un’atmosfera che abbiamo già visto con “Midnight in Paris”, qui resa scenario di una riflessione leggera sulla magia e l’illusione, con meno battute del solito, ma che congeda comunque con il sorriso.

È la storia di un illusionista scettico e razionale, interpretato da uno spettacolare Colin Firth che vuole a tutti i costi smascherare una medium presunta ciarlatana, parte assegnata ad una brillante Emma Stone. Tanto è forte la convinzione dell’uomo di riuscire a smontare il mito di questa ragazza che riesce a parlare con l’aldilà, da spingerlo a partire, insieme a un amico, per dimostrare la propria ragione. Il film è completamente giocato sugli arroganti tentativi del primo, che vive idolatrando Nietzsche, Hobbes e limitando le interazioni con il resto del mondo, di avere la meglio sulla seconda, che piuttosto giustifica qualche bugia se vale a dare un po’ di felicità.

Uno scontro continuo tra scetticismo radicale e mondo metafisico, farcito di citazioni divertite e colte, sul più classico stile ‘ultimo Allen’, quello, per intenderci, di “To Rome with Love”. A qualcuno può non piacere Allen. A qualcuno può non piacere questo ultimo film di Allen. Ognuno potrà presto esprimere il proprio giudizio, perché “Magic in the Moonlight” uscirà in tutte le sale il 4 dicembre.

Io, personalmente, ho adorato il film.

Paola Lovera

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi