Mamma Cult: visite per genitori con bimbi

0
666

Ultima modifica 11 Novembre 2015

Il nostro appuntamento con i siti per famiglie, che offrono servizi, suggerimenti e cercano di migliorare la vita di mamme e papà della Capitale e non solo (soprattutto in questo caso!), continua.

Stavolta abbiamo chiesto alla fondatrice di Mamma Cult, di parlarci del suo progetto, un modo tutto nuovo di pensare le visite culturali (e molto altro) per i genitori.
Molto spesso si pensa a trovare delle attrattive, dei divertimenti bambino-centrici, e questo va benissimo, ma così facendo si ci “trascuriamo”: i nostri interessi, le nostre curiosità, la voglia di vedere e di visitare da un punto di vista più “adulto” viene quasi del tutto abbandonata e non è completamente giusto, no?
Proprio a questo ha pensato Mamma Cult: organizzare visite culturali in tante città italiane proprio a misura di genitori con bimbi al seguito.
Ma lasciamo la parola a Francesca che ci spiega meglio tutto quanto.

mamma-cult

La storia di Mamma Cult, il primo progetto di visite guidate e luoghi d’arte e attività culturali per mamme, papà e bambini di tutte le età, anche i piccolissimi nel passeggino, si potrebbe quasi raccontare come se fosse una favola.

Inizierebbe con C’era una volta, e potremmo dire C’era una volta Francesca Camerota che all’interno dei progetti della sua azienda Baby Planner Italia, crea nel 2011 il progetto Mamma Cult. L’idea nasce a Roma alla fine del 2011, grazie al supporto di Raffaela, guida turistica e storica dell’arte, e la prima visita guidata organizzata da Mamma Cult è all’Ara Pacis, per scoprire la mostra temporanea su Audrey Hepburn, una vera icona femminile di grazia, energia e creatività.

Così una mattina di dicembre, l’Ara Pacis si riempie di mamme, passeggini, bambini piccoli tenuti per mano, bambini più  grandi che si guardano intorno curiosi.

Le famiglie che esplorano i musei e i luoghi d’arte insieme ai bambini sono – per fortuna – moltissime, ma la novità di Mamma Cult sta nell’organizzare un evento che sia calibrato sull’esigenze della famiglia e anche dei più piccoli visitatori: accessibilità per i passeggini, tempistiche adeguate per non stancarsi, attività interattiva per i bimbi più grandi, e sempre una merenda biologica offerta alla fine del percorso. Proponendo un’attività su misura per tutta la famiglia, nessun componente è escluso: i genitori possono coltivare i propri interessi, i bambini sviluppano creatività, curiosità e amore per ciò che li circonda, le mamme in gravidanza o con bimbi neonati hanno un’occasione per incontrare altre mamme con esigenze e percorsi simili.

C’erano una volta Silvia, Lucia, Paola M., Martina, Renata, Alessandra, Antonella, Paola P., Eliana, Simona, tutte le ragazze che, in tre anni, si sono unite al team di Mamma Cult, rendendo possibile questo progetto in ben nove città italiane: oltre a Roma, Mamma Cult è a Milano, Torino, Venezia, Verona, Genova, Bologna, Ferrara, Ancona e Varese, più “edizioni estive” a Lecce e Bari.

Un team con competenze diverse, applicate in ambito culturale, di organizzazione eventi, di web marketing, di didattica dell’ arte. Francesca da Roma coordina tutto, Silvia da Bologna dà una mano con comunicazione e l’attività web, e tutte le ragazze nelle altre città sviluppano progetti, collaborazioni ed eventi speciali.

C’erano una volta guide turistiche appassionate e preparatissime, c’erano una volta i musei, le ville storiche, i parchi, le collezioni d’arte e le mostre che in tre anni hanno aperto le porte a questo pubblico speciale.

E c’erano una volta le centinaia di famiglie, che su e giù per lo stivale, hanno partecipato.

E la cosa più bella, è che tutto questo c’è, tutti i mesi, con proposte almeno mensili, in tutte queste città! Gli eventi organizzati da Mamma Cult sono moltissimi: un ricco calendario di visite guidate, la possibilità di organizzare visite guidate personalizzate con i Family Tour, e poi la novità dei Cult Party, feste di compleanno o festeggiamenti speciali con una visita guidata e attività culturali pensati sia per i bimbi che per i grandi.

Una storia a lieto fine? Sicuramente sì, perché la partecipazione alle visite guidate è altissima, in cui chi torna a casa da una visita guidata Mamma Cult è sicuramente felice e contento, una storia ancora molto in crescita e in trasformazione, perché abbiamo moltissime idee in cantiere e sogni nel cassetto, tutti quanti pronti per essere realizzati!

Francesca

Rispondi