Play-doh: creatività e apprendimento passano dalla manipolazione

0
515
Play-Doh Day

Ultima modifica 16 Settembre 2019

Il Servizio di Psicologia dell’Apprendimento e dell’Educazione in Età Evolutiva del Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha condotto un progetto di ricerca volto a mettere in luce il valore educativo della manipolazione in campo didattico.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Hasbro.

Dai risultati è emerso come l’utilizzo della pasta da modellare in attività scolastiche aiuti e incrementi il livello di creatività dei nostri figli, potenziando una modalità di pensiero che favorisce l’apprendimento.

Play-Doh Day

Ecco perchè oggi desideriamo sottolineare l’importanza di questa ricerca.

L’attività ludico-manipolativa, per altro, aiuta tantissimo i nostri figli nella coordinazione dei movimenti e dona automaticamente un valore ludico all’apprendimento.

Sappiamo tutti quanto sia più facile imparare quando ci si diverte.

La creatività costituisce un’abilità che la scuola deve favorire all’interno della didattica delle
competenze. A dimostrarlo i bambini della Scuola dell’Infanzia e del 2° anno della Scuola Primaria che sono stati coinvolti dall’Università Cattolica in un training di 30 giorni con la pasta da modellare Play-Doh.

Al termine del percorso, il team di ricercatori ha riscontrato un incremento del livello di creatività.

Fare lezione con strumenti alternativi stimola l’ampliamento del campo mentale, aiuta i bambini a imparare con più entusiasmo e facilità, agevolando così l’apprendimento delle nozioni scolastiche.

Maria Montessori, insegna: “guardare un bambino rende evidente che lo sviluppo della sua mente passa attraverso i suoi movimenti”.

La prova più evidente arriva direttamente dai bambini della Scuola Primaria Luigi Einaudi di Milano tramite una video testimonianza che invita tutti a riflettere.

I piccoli studenti hanno accolto con interesse, curiosità, motivazione ed entusiasmo ogni singola attività sperimentale. Le docenti hanno riscontrato notevoli ricadute positive sul processo di insegnamento e apprendimento.

Fare, divertendosi.

Un primissimo passo verso la creazione di un modello, un vero e proprio benchmark che man mano può essere applicato in tutte le scuole dell’infanzia e primarie.

Ne parliamo oggi, quando nel mondo si festeggia il Play-Doh day. E non poteva esserci giorno migliore per farlo, dato che oggi 16 settembre è anche la Giornata Nazionale della Creatività.

16 settembre si festeggia il Play-Doh Day

Sono ben 20 gli istituti scolastici che hanno aderito all’iniziativa, che proporranno laboratori didattici atti a stimolare la creatività dei più piccoli, che coinvolgeranno tutte le classi.

Ma non è tutto.

Tutte le scuole dell’infanzia o dei primi anni di scuola primaria potranno partecipare al concorso educativoIl mondo che vorrei’ con l’intento di promuovere maggiormente il valore educativo della pasta da modellare.

Play-Doh Day

Per partecipare al concorso sarà sufficiente preparare degli elaborati creativi che
raccontino e mostrino come i bambini immaginano e rappresentano il loro mondo ideale plasmandolo, ovviamente, con la pasta da modellare.

Play-Doh Day

Tutte le informazioni le trovate sul sito ufficiale Play-Doh.it dove troverete anche il
kit didattico pensato apposta per  docenti, genitori o piccoli alunni pronti a mettere
alla prova la loro creatività.
Noi parteciperemo, voi cosa aspettate?

Rispondi