Scavenger Hunt. Quando una passeggiata diventa una caccia al Tesoro

0
140

Scavenger Hunt: la caccia al tesoro è uno dei giochi più antichi che tutti conosciamo.
Questa unisce l’aspetto ludico a quello avventuroso e può trasformare una passeggiata in mezzo al verde un’esperienza molto divertente.

Quello che serve è una scatola vuota di uova e tanta fantasia.

La scatola di cartone delle uova è facile da reperire, versatile ed eco-friendly, ma può, ovviamente, essere sostituita da una qualsiasi scatola o sacchetto.

Scavenger Hunt

La scavenger hunt non richiede molta preparazione. Scelto il contenitore che conterrà i vostri tesori, chiedete ai vostri giovani esploratori di decorarne l’esterno, utilizzando pennarelli, colori a cera, adesivi, piume o foglie.
All’interno della scatola vanno inserite le istruzioni della caccia al tesoro.
Scrivete quindi una lista di oggetti che i curiosi ricercatori dovranno trovare nel corso della camminata.

Scavenger Hunt

Lavinia, la mia bimba di 6 anni, è una divora-avventure.

Esplorare e vivere la natura sono la sua scuola preferita.
Anche la peggiore delle giornate d’improvviso si colora e cambia sapore passeggiando nel verde, ascoltando i suoni familiari e quelli sconosciuti, sentendo gli odori, imbattendosi in un indizio di un passaggio di un animale.
La natura è potente e i bambini si connettono a essa con una spontaneità che ogni volta mi sorprende.

Anche per Adriano, il mio ometto di 18 mesi, le nostre giornaliere camminate naturalistiche sono la sua attività preferita e, grazie a queste, ha acquisito prestissimo una confidenza nei movimenti sbalorditiva.

Scavenger Hunt

Guardare i miei bambini collaborare nella ricerca di una foglia, di un sasso o di un fiore è semplicemente incantevole.

Spesso accade che Mr. Adri butti all’aria tutto il bottino, ma comunque l’intenzione della cooperazione è evidente, sono sicura che anche la durata aumenterà con il tempo.
Per fortuna la mia ragazza trova il fratello estremamente divertente, anche (anzi sparatutto!) quando fa il monello, e quasi sempre si mette a ridere.
Quindi il fratello si sente legittimato da quel sorriso e allora inizia la fase distruggo-tutto-tanto-lei ride…ma questa è un’altra storia!

La caccia al tesoro è un’attività che propongo spesso e preferisco prepararla la sera prima.

Scelgo la lista più adatta alla passeggiata che faremo l’indomani e la inserisco nella scatola che faccio trovare la mattina ai bambini sul tavolo della colazione. Lavinia legge la lista a Mr. Adri e prova a indovinare quale sarà la destinazione della gita. Indovina sempre, neanche a dirlo!
Ho preparato e conservato diverse liste a tema da utilizzare nelle diverse scavenger hunts.

Ecco alcuni esempi di temi e oggetti da ricercare:

  • Botanica: incoraggia i bambini a osservare la flora che li circonda; si chiede di cercare foglie di varie dimensioni e colori, fiori conosciuti e sconosciuti, pigne o bacche.
  • Sensoriale: lo scopo è quello di stimolare i cinque sensi; i bambini dovranno cercare qualcosa di profumato, umido, soffice o ruvido.
  • Paroliere: si dovranno trovare oggetti la cui iniziale coincide con quella del vostro nome (F per Francesca e per Foglia), oppure un oggetto che fa rima con una parola che voi scegliete (Treccia fa rima con Corteccia), oppure un oggetto la cui parola è composta da almeno sette lettere (giunchiglia di undici lettere, ranuncolo di nove lettere).
  • Matematica: i bambini dovranno esplorare le forme e i numeri; si invita i bambini a cercare foglie a tre punte, qualcosa di rotondo, tre oggetti identici oppure qualcosa con forma cilindrica.

Le possibilità sono tantissime, così come i luoghi dove poter vivere la vostra avventura. Un parco, il sentiero di un bosco, al mare, ma anche in giardino o all’orto della nonna.

caccia al tesoro

L’unica regola del gioco è questa: rispettiamo l’ambiente che ci circonda!

Va bene cogliere una margherita, un filo d’erba, ma trattiamo bene gli amici alberi e le piante, non distruggiamoli, proteggiamoli e favoriamo la raccolta di oggetti che già sono in terra.
La scatolina serve come contenitore, ma va benissimo cercare, osservare e lasciare il bottino intatto esattamente dov’è.

Lo scopo del gioco è divertirsi esplorando e conoscendo.

caccia al tesoro

Basta davvero poco per stimolare la fantasia dei nostri bambini e giocare con loro circondati dalla natura rende le passeggiate avventurose e imprevedibili.

Sono Mamma Fra, la mamma di due super-duper divertenti bambini: Lavinia Iulia di 6 anni e mezzo e Adriano Augusto di 19 mesi. Originaria di Roma, vivo da circa 5 anni nel giardino verde dell'Inghiltetra, il Kent con i miei bambini, il mio fantastico compagno e un enorme pastore maremmano di nome Roma. Ci divertiamo moltissimo insieme, non stiamo mai fermi e ogni passeggiata diventa un'avventura.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here