Sere d’estate al Bistrot di Officine Farneto: relax in famiglia

0
237

Sere d’estate all’aperto e con i nostri figli?

Al bistrot di Officine Farneto dal 1 giugno è possibile.

sere d'estate officine farneto esterno

Se finalmente volete concedervi una serata di relax in un’atmosfera particolare e rilassante, quello che dovete fare è prenotare!

Il sabato sera infatti è possibile, oltre al brunch del sabato e della domenica di cui vi abbiamo parlato, usufruire dello spazio giochi e dell’animazione.

Cosa significa? Che possiamo lasciare i nostri figli due ore in uno spazio a loro dedicato senza vigilare? Assolutamente no. Come per ogni situazione, il buon senso è sempre gradito. Lo spazio giochi è adatto per bimbi da 1 a 10 anni ed è presente l’animatrice.

Va da sè che per i piccolini è necessaria la presenza costante di un genitore. Per i più grandicelli, che sanno giocare autonomamente, è sempre consigliabile andare a verificare che sia tutto ok. Inoltre, grazie agli ampi spazi di cui gode il bistrot sulla veranda esterna, c’è anche la possibilità di divertirsi colorando seduti comodamente in poltrone relax.

area giochi officine farneto

Perla Ambrosetti e il suo staff hanno ideato questo spazio per venire incontro alle esigenze delle famiglie con bambini. Diciamoci la verità: quanti ristoranti offrono un connubio tra buon cibo e ottima accoglienza per tutti, ma soprattutto per i bambini?

Ecco, pochi! Allora se volete godere davvero di alcune sere d’estate romane, Officine Farneto è il posto giusto.

Cosa offre il bistrot?

Un ampio buffet con i piatti caldi a partire dalle 19:45, mentre già prima potrete trovare tutto ciò che serve per un aperitivo per cominciare bene la serata.

L’animazione è presente dalle 18:30, perché non approfittarne dunque?

Noi siamo andati sabato e abbiamo trascorso una serata piacevolissima, non ricordo effettivamente di essere mai stati così a lungo in un ristorante da quando siamo genitori.

sere d'estate officine farneto tavoli

Mattia adora questo posto, il fatto di poter scegliere cosa prendere dal buffet lo responsabilizza e si diverte. Lo lascio fare ad un patto: quello che prende lo deve finire, non amiamo gli sprechi.

Con lui non c’è problema, è andato lì pensando già al polpettone buonissimo che aveva preso la volta scorsa quando siamo stati al brunch. Stavolta però non ha voluto rinunciare ai suo piatti preferiti: gnocchi alla norma e penne al pomodoro. E poi l’immancabile mortadella che adora e mentre spazzolava tutto chiedeva se poteva andare dopo a scegliere i dolcetti dal tavolo dessert e caramelle accanto al nostro, a provare anche gli infusi.

officine farneto dolci sere d'estate

Come dirgli di no? Anche io non vedevo l’ora di perdermi nella scelta dello sfizio finale!

Con tutta calma noi abbiamo scelto tra insalate fresche di stagione, come quella di ceci e mango, l’insalata greca, fagiolini e patate. Anche se devo dire che le lasagne bianche e rosse e gli gnocchi hanno attirato parecchio pure me. Il tacchino gigante al burro è il vero protagonista. Ci sono dunque primi caldi, secondi, una vasta gamma di salumi e formaggi, tante verdure cotte e crude, l’angolo dei fritti con supplì cacio e pepe da non perdere, crocchette di patate, anelli di cipolla, patatine..

sere d'estate buffet officine farneto

Non aggiungo altro, potrei farvi venire l’acquolina in bocca!

Il tempo è volato in questo posto meraviglioso immerso nella natura e nel silenzio, con le luci che creano un’atmosfera davvero soft, dove i bambini si sentono accolti al meglio. Vi ricordo che per i piccolini ci sono i seggioloni e in bagno è presente il fasciatoio.

Costi

Il costo del buffet è di 20 euro per gli adulti e 10 per i bambini, intrattenimento per bambini incluso. Per info e prenotazioni chiamate al numero: 334 3779419.

Noi abbiamo davvero inaugurato la stagione estiva, se volete provate anche voi!

34 anni, siciliana di origine ma romana di adozione. Psicologa dell’età evolutiva e psicoterapeuta, adoro viaggiare, ascoltare musica e perdermi nelle librerie a curiosare tra le copertine dei libri odoranti di nuovo, sperando un giorno di poterli leggere…

Rispondi