Stoffa da campioni: cambio di gioco da venerdì 26 marzo su Disney +

0
137

Ultima modifica 12 Febbraio 2021

Quasi 30 anni dopo aver spiccato il volo per la prima volta, Stoffa da campioni ritorna per un nuovo capitolo con Lauren Graham ed Emilio Estevez, nel ruolo iconico del leggendario allenatore Gordon Bombay.

In questa stagione, composta da 10 episodi e ambientata nel Minnesota di oggi, i Mighty Ducks si sono evoluti da perdenti qualunque a una squadra di hockey giovanile ultra-competitiva e vincente.

Dopo che il dodicenne Evan Morrow (Brady Noon) viene tagliato fuori dai Ducks senza tante cerimonie, lui e sua madre, Alex (Lauren Graham), decidono di costruire la propria squadra di outsider per sfidare la cultura spietata della vittoria a tutti i costi, tipica degli sport giovanili di oggi. Con l’aiuto di Gordon Bombay, riscoprono la gioia di giocare solo per amore del gioco stesso.

La serie vede un nuovo cast di talento formato da giovani attori emergenti tra cui Brady Noon, Maxwell Simkins, Swayam Bhatia, Luke Islam, Kiefer O’Reilly, Taegen Burns, Bella Higginbotham e DJ Watts.

Stoffa da campioni: cambio di gioco è prodotto da ABC Signature, come parte dei Disney Television Studios.

Steve Brill, il creatore originale, sceneggiatore e produttore esecutivo di tutti e tre i film, che hanno generato un franchise NHL, è tornato come co-creatore e produttore esecutivo della nuova serie. Josh Goldsmith e Cathy Yuspa (The King of Queens, 30 anni in 1 secondo) sono co-creatori, produttori esecutivi e showrunner.
Michael Spiller è il produttore esecutivo/regista della serie, mentre James Griffiths è il regista/produttore esecutivo dell’episodio pilota. Emilio Estevez è uno dei produttori esecutivi e Lauren Graham è co-produttrice esecutiva. George Heller e Brad Petrigala della Brillstein Entertainment Partners e Jon Avnet e Jordan Kerner sono anche non-writing executive producers.

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi