Test di gravidanza. Quale scegliere e come usarlo

Ultima modifica 4 Agosto 2020

Sono incinta? Per rispondere a questa domanda occorre fare un test di gravidanza.
Da parecchi anni oramai i test di gravidanza da fare in casa sono diventati di uso comune.
Grazie alla loro comodità, alla semplicità, e anche alla affidabilità, oramai ampiamente comprovata.

Far il test  in casa è una operazione che consente di avere un responso immediato, senza l’ansia dell’attesa dei risultati del laboratorio.

Dove acquistare un test di gravidanza

Se una donna ha un ritardo e pensa di essere incinta può acquistare un test di gravidanza sia in farmacia che in un supermercato fornito.

Come funziona il test di gravidanza

test di gravidanza

Tutti i test si basano su un principio comune. La ricerca nelle urine della gonadotropina corionica (HCG), un ormone che viene prodotto dall’embrione, e che si trova nel corpo di una donna ovviamente solo in caso di gravidanza.
L’HCG è composto da due sub-unità: alfa e beta. Gli stick dei test reagiscono al bHCG.

Ed ecco il motivo per cui i test che predicono la presenza di bHCG sono attendibili.

Un falso positivo deriva in caso di aborto spontaneo, dopo un parto precedente, o di inizio di menopausa, o se si assumono farmaci per la fertilità.

Tipi di test di gravidanza. Stick o Cassetta.

Il test di gravidanza fai da te è disponibile o in stick o in cassette. Ambedue hanno lo stesso funzionamento.
Sia lo stick che la cassetta sono dotati di una parte che dovrà essere bagnata con l’urina.

Lo stick è sicuramente più pratico.

stick_test_gravidanza

Per eseguire il test in maniera corretta è fondamentale bagnare direttamente la punta dello stick con l’urina.

Dopo di che si deve attendere qualche minuto e aspettare che compaia la linea rosa sul test, il che significa che il test è stato eseguito correttamente.

Lo stick contiene un reagente al bHCG. Dopo pochi minuti, in caso di presenza dell’ormone, sullo stick appariranno due strisce che indicheranno la positività al test. In caso negativo la striscia presente sarà una sola.

Alcuni stick inoltre richiedono l’aspirazione di un campione di urina con un contagocce che dovrà essere depositato nello stick in attesa della reazione.

Stick in versione digitale

Se avete paura di non riuscire a leggere il risultato, allora potete affidarvi alla versione digitale dello Stick.
La modalità di utilizzo è la stessa, e il risultato potrete leggerlo!
Il messaggio è infatti chiaro:  “incinta” o “non incinta”. Oppure in alcuni casi una faccina sorridente o quella triste.

test gravidanza digitale

Stesso funzionamento, dicevamo, per il test di gravidanza a cassetta.test gravidanza a cassetta

In questo caso il campione di urina viene versato in un serbatoio dove viene poi analizzato.
Potete fare la pipì in un bicchiere sterilizzato e poi versarlo nel serbatoio o prelevarlo con un contagocce sterile.

In base al grado di presenza dell’ormone nell’urina il test predirà o meno la gravidanza.

Alcune marche di test a cassetta hanno anche la possibilità di predire il numero di settimane di gravidanza.
Qualche marca riesce a rilevare la gonadotropina dopo soli otto giorni dall’ovulazione.

In questi casi però è bene sapere che si potrebbe essere in presenza di falsi negativi, dovuti alla precocità del test, e alla conseguente poca quantità di ormone nel sangue.

La differenza tra le varie marche di test dipende principalmente dalla quantità di reagente all’ormone.

Il bHCG, l’ormone della gravidanza che viene ricercato in questa fase, si misura in milliunita’ per ml (miu/ml).

Un test che abbia 25 miu/ml indica che nelle urine la quantità minima di HCG che il test rintraccerà sarà 25. Più alto è il valore scritto sullo stick, più presto il test predirà la gravidanza.

 

Quando fare il test di gravidanza

test di gravidanza

Si diceva, anche dopo otto giorni dall’ovulazione è possibile effettuare il test di gravidanza. È bene bagnare lo stick con un flusso di urina al mattino, quando cioè l’ormone è presente in quest’ultima in quantità concentrate.
Utile anche non bere molto prima del test. Operazione che potrebbe diluire l’urina e di conseguenza la concentrazione dell’ormone.

Quanto costa un test di gravidanza

I test di gravidanza hanno costi variabili. Gli stick costano pochi euro, mentre le cassette arrivano anche a 20 euro. Spesso i test sono in confezioni da due, così da consentire una seconda misurazione in caso di dubbi.

Tutti i test di gravidanza, che siano essi in stick o in cassetta hanno una data di scadenza.

Questo perchè il reagente all’interno con il passare del tempo si deteriora, e diventa meno attendibile. Si consiglia dunque di rispettare tassativamente tale data per evitare risultati falsati.

Infine, per quanto oramai risultino attendibili i risultati di questi test, solo ed esclusivamente un medico ginecologo potrà darvi la certezza di una gravidanza in corso.

Rispondi