Tra le stelle con Babbo Natale: un magico viaggio alla scoperta del cielo stellato

Ultima modifica 25 Gennaio 2021

Ormai siamo a dicembre, in pieno clima natalizio, così io e le mie bimbe, abbiamo deciso di leggere: Tra le stelle con Babbo Natale di Sara Surico.

Questo libro è edito da una piccola editoria indipendente di Comiso, nel Ragusano, l’Editoria EventualMente.

Tra le stelle con Babbo Natale

Devo dirvi che ad Altea è piaciuto appena l’ha visto, l’ha attratta molto la copertina e soprattutto il titolo come potete ben immaginare.

Tra le stelle con Babbo Natale

Tra le stelle con Babbo Natale

Tra le stelle con Babbo Natale racconta dell’avventura di un magico viaggio nel cielo stellato, già perchè il nostro Santa Claus ha tantissimi regali da consegnare quest’anno.

La preoccupazione inizia a prendere il sopravvento e non è certo di portare a termine la missione questa volta. Una cosa davvero impensabile, non credete!

Fortunatamente come tutti, anche Babbo Natale ha qualcuno su cui contare nel momento del bisogno.

Il suo fedele amico nonché salvatore si chiama Giannino ed è l’elfo migliore di tutta la Lapponia, tanto che ha già un’idea brillante per riuscire in questa missione.

“Hai mai pensato di viaggiare nel cielo profondo?” gli dice Giannino.

Babbo Natale non ci pensa neanche per sogno, si perderebbe sicuramente!

Ma Giannino insiste e gli indica la strada: prendi la via Lattea, arriva alla rotatoria con la stella Polare e poi via verso la costellazione Cassiopea.

Santa Claus non è ancora molto convinto, in più sono anni che fa sempre la stessa strada e per non sbagliarsi recupera un vecchio navigatore e digita “Stella Polare”.
Come potete ben immaginare il navigatore non trova segnale e così Babbo Natale in mezzo al cielo è disperato.
Inizia a guardarsi intorno e trova delle piccole stelline,si avvicina e chiedere loro delle indicazioni.

“Babbo la strada è semplice, non ti puoi sbagliare sempre dritto, svolta alla prima rotatoria e troverai l’Orsa Maggiore e da lì tutte le altre costellazioni”.

Grazie a loro riuscì facilmente a trovare la stella Polare e tutte le altre costellazioni che gli servivano per completare il suo percorso.

Babbo Natale diventa consapevole che per tutti quegli anni sono state proprio quelle stelle ad indicargli il cammino e ad illuminargli la strada nel buio della notte. Così, le ringrazia ancora una volta prima che queste scompaiano con i primi raggi del mattino.

Tra le stelle con Babbo Natale considerazioni

Tra le stelle con Babbo Natale

Abbiamo molto apprezzato questo libro perchè, come sapete, Altea adora tutto ciò che ha a che fare con le stelle ed il cielo. Quindi, quale libro più adatto di questo per iniziare a conoscere le Costellazioni, che vediamo tutte le sere ma che non riconosciamo?!.
Qui, vengono descritte alcune delle Costellazioni più importanti durante un ipotetico viaggio di Babbo Natale per consegnare i doni.

Già perchè le stelle sono da sempre state usate dagli esploratori per orientarsi, infatti come riporta il libro la stella Polare indica sempre il nord.

Ma questa non è la sola stella che Babbo Natale incontra, insieme a lui abbiamo imparato alcuni nomi di stelle e perché queste sono così importanti. Devo rivelarvi che la storia interessava così tanto Altea che mentre la stavamo leggendo, come favola della buonanotte, voleva immediatamente uscire a vedere se riconosceva le stelle del racconto.
L’idea di abbinare la tradizionale favola di Natale con un viaggio tra le stelle mi è piaciuta molto, ho così rispolverato anche io qualche conoscenza acquisita a scuola.

Il libro è scritto bene, scorrevole, piacevole da seguire e divertente sotto certi punti di vista, perfetto da leggere in questo periodo dell’anno.

Dalle pagine si evince che la scrittrice è molto competente in materia, inoltre spiega in maniera semplice alcuni argomenti che potrebbero risultare complessi.

Questo era la prima storia con poche illustrazioni e molto testo che leggevo ad Altea e non ha avuto difficoltà nel seguirmi, ovviamente l’abbiamo divisa in due serate, perchè per una bambina di 4 anni l’attenzione scende velocemente.

E’ perfetta, invece, per essere letta in autonomia dai 7 anni in sù.

Autore: Sara Surico
Illustrazioni: Evelin Crepaldi
Editore: EventulMente
Prezzo: 13,80 €
Pagine: 24

Consigliato dai 4 anni con genitore e dai 7 in autonomia

Rispondi