fbpx

ZOOM Torino: il bioparco davvero immersivo!

Ultima modifica 20 Luglio 2022

Hai mai sentito parlare di Zoom Torino?

Hai sempre sognato di fare un viaggio in Africa e poter passeggiare tra i lemuri del Madagascar, guardare una giraffa negli occhi o, addirittura, nuotare con i pinguini a Boulders Beach?

Ora puoi realizzare i tuoi desideri con un viaggio decisamente meno impegnativo, qui in Italia.

Lo ZOOM Torino è un bioparco immersivo dove conoscere gli animali nei loro habitat, dotato di due spiagge dove rinfrescarsi dal caldo torrido di quest’estate e poter nuotare accanto ad ippopotami e pinguini (separati da un vetro per ovvi motivi di igiene e sicurezza).

Gli habitat

Il parco è articolato in 9 habitat (africani ed asiatici) ricreati perfettamente.

  1. Nella “Fattoria dei mondi” ammirerai le zampe zebrate dell’asino somalo e le enormi corna dei buoi Watussi.
  2.  Nel “Madagascar” passeggerai tra i lemuri: un’emozione davvero unica vedere questi simpatici animaletti che ti corrono vicino.zoom torino
  3. L’albero della vita“, è un rettilario dove osservare in sicurezza iguane, varani, serpenti e tartarughe.zoom torino
  4.  Il “Serengeti” ti porterà direttamente in Africa. È un habitat molto vasto e davvero immersivo, articolato in varie aree, a seconda degli animali che lo popolano.
  5.  L'”Asia” è l’altro habitat di notevoli dimensioni: al suo interno spiccano sicuramente i dolcissimi panda rossi, le simpatiche lontre ed i gibboni che saltano liberi sulla loro isola.
  6. “L’anfiteatro di Petra” è dedicato agli spettacoli: il volo dei rapaci (vari orari durante il giorno) e Nyasa (la sera). Quest’ultimo racconta, attraverso le arti acrobatiche, la biodiversità negli habitat acquatici, i pericoli che li minacciano e come prendersene cura: purtroppo non abbiamo potuto assistere a Nyasa a causa dell’orario tardo a cui era programmato, dovendo fare quasi due ore di viaggio per tornare a casa. Però mio figlio Riccardo ed il suo amico (entrambi di 6 anni) sono stati così coraggiosi da vivere la “Rapaci experience”, ovvero tenere sul braccio un barbagianni!
  7. Il “Tempio delle tigri” è, come dice il nome stesso, un habitat dedicato esclusivamente a questi felini. È possibile ammirare gli animali a distanza davvero ravvicinata attraverso delle pareti vetrate ma, non solo… c’è una zona dove la separazione è costituita solo da un muretto ed una vasca d’aqua.

Le piscine

Gli ultimi due habitat sono legati alle spiagge con le piscine. Vista l’afa del momento, ammetto che l’ingresso alla spiaggia è stato davvero essenziale perché ci ha permesso di alternare i momenti di visita ad altri di gioco in acqua e di relax.

Entrambe le piscine sono dotate di spiagge bianche attrezzate con ombrelloni e lettini.

Malawi beach” è articolata con un’isola centrale ed una grotta dove, separati da un vetro, si possono ammirare gli ippopotami quando sono sommersi.

A “Boulder beach” ti troverai, invece, in un lago circondato da rocce africane e, sempre separato da un vetro, nuoterai accanto ai pinguini.

Ovviamente è possibile ammirare sia gli ippopotami che i pinguini senza accedere alle piscine ma direttamente dai rispettivi habitat: “Hippo underwater” e “Baia dei pinguini“.

Gli incontri con i biologi

Una delle caratteristiche che ci è piaciuta maggiormente di questo parco è la possibilità di incontrare i biologi che tengono delle vere e proprie lezioni sulle specie che vivono nel parco.

Sono davvero disponibili a rispondere alle domande dei visitatori e a raccontare tante curiosità.

Inoltre, in loro compagnia, è possibile ammirare gli animali in situazioni particolari come, ad esempio, gli ippopotami durante il pasto. Anche se non sono carnivori, le loro fauci spalancate sono davvero impressionanti!

La savana terrace

Allo ZOOM è possibile vivere esperienze immersive anche durante i momenti di relax. Se prenoterai un aperitivo sulla “Savana Terrace“, sorseggerai un ottimo cocktail a 5 m d’altezza, ammirando la pianura del Serengeti con antilopi, struzzi e le immancabili giraffe che si avvicinano permettendoti di guardarle negli occhi. Noi siamo stati davvero fortunati ed abbiamo visto, anche se solo per un attimo, la loro lingua blu.

Tra l’altro, come se non bastasse, un pavone è arrivato fin sul parapetto della terrazza e si è fatto una passeggiata tra i tavoli.

Il glamping

La strepitosa novità di quest’anno è che è possibile dormire all’interno del parco in una delle strutture sulle rive del Lake Eyasi, come se fossi in Tanzania.

Purtroppo non siamo riusciti a vivere quest’esperienza perché era già tutto prenotato ma, deve essere fantastica!

Ti dico solo che, visto quanto ci è piaciuta questa giornata, abbiamo deciso che l’anno prossimo torneremo e ci organizzeremo in anticipo per dormire all’interno dello ZOOM Torino.

Dove mangiare

All’interno del parco ci sono vari punti ristoro, con diversi tipi di menù, anche specifici per i bambini. Noi abbiamo mangiato al “Mora Mora Village“: ottima carne, porzioni abbondanti e buon rapporto qualità-prezzo.

Per limitare la produzione di rifiuti, le bevande vengono vendute sfuse in bicchieri che puoi riempire altre volte pagando solo il refil e, alla fine, portare a casa come ricordo e riutilizzare ancora.

I servizi igienici e non solo

Se hai bambini piccoli non ti preoccupare perché ce ne sono diversi lungo il percorso nel parco e, ovviamente, nei punti di ristoro. Quelli che abbiamo usato noi erano suddivisi in uomini e donne e la parte femminile era dotata sia di wc normali che alla turca,  oltre che di un fasciatoio.

La zona delle spiagge è inoltre provvista di docce e spogliatoi.

C’è anche un’infermeria di cui, fortunatamente, non abbiamo avuto bisogno.

Quanto costa

Ci sono varie formule di ingresso: formula estate (infrasettimanale), solo parco, parco + piscine, serale. Per le famiglie (minimo 3 persone) viene applicato uno sconto. I bambini al di sotto dei due anni entrano gratis.

Il prezzo di ingresso standard, paragonato ad altri parchi faunistici in cui siamo stati in Lombardia e Piemonte, è allineato, così come il parcheggio (3€ per l’intera giornata).

Ti lascio il link diretto dove potrai vedere nel dettaglio le varie opzioni.

https://www.zoomtorino.it/prezzi

Come arrivare

Lo ZOOM si trova a Cumiana (TO), Strada Piscina 36, vicino all’uscita Piscina della tangenziale Torino – Pinerolo.

Considera che per raggiungerlo da Milano ci vogliono poco meno di due ore: noi siamo arrivati allo ZOOM all’apertura (ore 10.00) e siamo rimasti fino alla 21.00 e la giornata è letteralmente volata!

livia
Classe ’79, nata a Pescara da genitori piemontesi, mi sono trasferita a 19 anni in Lombardia per studiare architettura al Politecnico di Milano e, da allora, sono rimasta in questa regione che mi ha adottata. Mi divido tra il mio lavoro di architetto (specializzata in ambito residenziale) e la mia famiglia. Amo leggere, cucinare, inventare giochi con mio figlio e visitare posti nuovi. Sul mio profilo Instagram @mammartistika racconto le attività creative che invento con mio figlio, usando principalmente materiali naturali o di riciclo.

Related Posts

Comments

Rispondi

Stay Connected

22,878FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Recent Stories

X