Allergie da polline e bambini

0
363

I bambini sono spesso i più colpiti dalle allergie stagionali e, tra naso che cola e occhietti arrossati, non sappiamo proprio cosa fare.
Con la bella stagione, infatti, non è raro vedere qualche mamma precipitarsi in farmacia sperando di trovare il rimedio giusto per poter fermare quella serie di ‘etciù’ che tormentano il loro bambino.

Le allergie stagionali, in realtà, sono un fenomeno piuttosto comune anche tra gli adulti.

Non sono nulla di spaventoso, ma vanno affrontate con la corretta dose di buon senso. Prima di pensare di ricorrere ai farmaci ecco alcune ‘pillole’ che possono aiutare a gestire al meglio questi passeggeri malesseri (e qualche lecita ansia da mamma).

Allergie da polline e bambini

allergia al polline

Appena il bimbo comincia a starnutire spesso, a stropicciarsi gli occhi che lacrimano, ad avere il naso chiuso che cola, e, magari, a mostrare segni di arrossamento sulla pelle, le prime contromisure utili possono essere quelle più adatte a diminuire il rischio di manifestazioni allergiche.

  • stare in casa, specialmente nelle giornate assolate e ventose (lo so,lo so sara’ quasi impossibile tenere i vostri bimbi in casa! );
  • Pulire bene pavimenti, tendaggi e altre superfici di casa dove si potrebbe depositare il polline, compresi cani e gatti anche se di pelouche;
  • Lavare spesso i capelli dei più piccoli dove si puo’ depositare il polline (occhio anche ai cuscini);
  • Viaggiare con i finestrini chiusi e controllare i filtri dell’aria condizionata con regolarità.

E se non fosse solo allergia?

Se le manifestazione allergiche sono molto forti ed il bimbo ha anche difficoltà a respirare (asma), la miglior cosa da fare è consultare il proprio pediatra. Oppure se preferite,  direttamente un allergologo.
Sarà discrezione del medico, in questi casi, valutare il ricorso ad una terapia farmacologica adeguata.

È bene sapere che

È bene sapere che le allergie stagionali – spesso chiamate anche ‘raffreddori da fieno’ – non sono altro che una reazione eccessiva del nostro sistema immunitario a certi agenti (allergeni) che normalmente sono innocui.
La responsabile di queste reazioni è l’istamina. Una sostanza prodotta naturalmente dal nostro corpo che serve proprio ad innescare queste reazioni.
I farmaci antistaminici (come suggerisce il loro nome) sono una classe di farmaci che serve proprio ad abbassare il livello di istamina nel nostro corpo. Un livello che varia a causa di molti fattori, comprese le condizioni climatiche (giornate assolate) e l’assunzione di certi cibi.

Un suggerimento:
La migliore soluzione, dunque, è quella di non farsi cogliere impreparate e cercare di prevenire queste piccole noie che possono colpire i vostri piccoli, magari pensando anche a qualche visita di controllo prima della prossima primavera.

Perciò, prima di sfoderare i fazzolettini, giocate d’anticipo sul polline!

Trent’anni, farmacista, laureata in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche presso l’Università della Calabria si occupa di informare e sensibilizzare su temi che riguardano la salute, curiosità sui farmaci, bellezza, prevenzione e tanto altro, attraverso un linguaggio semplice, ironico e adatto alla vita di tutti i giorni.

Rispondi