Beniamino Baleotti prepara la sua estate di ”fuoco”

0
600

Ultima modifica 3 Marzo 2020

Beniamino Baleotti, il giovane chef bolognese che per l’intera stagione televisiva di “Detto Fatto” ha accompagnato in TV con le sue ricette e le sue preparazioni il programma di Caterina Balivo ogni giorno alle 14 su Rai 2, ha concluso per quest’anno il suo impegno televisivo e ha salutato, i suoi numerosissimi fans e telespettatori che ne hanno decretato il suo grande successo. Ma non si ferma la sua frenetica attività che proseguirà per tutta l’estate per riprendere poi in autunno su Rai 2, sempre accanto a Caterina Balivo con grandi novità.

E così, martedì scorso, dopo essere andato in onda l’ultimo special serale “Detto Fatto Night”, Beniamino ha cominciato a lavorare alla messa a punto del suo tour de force estivo dedicato alla sfoglia, alle tagliatelle e alla migliore tradizione culinaria Emiliana.

BalBalivo

Il giovane chef sarà infatti protagonista di grandi eventi legati alla gastronomia, dalle più celebrate località balneari a quelle alpine, nelle più importanti città d’arte e perfino in Giappone.

Sarà il testimonial ufficiale della tradizione culinaria di Bologna e dell’Emilia intera, in Italia e nel mondo.

E’stato infatti invitato ufficialmente a Tokio, dove già l’anno scorso aveva riscosso un grande successo tenendo dei corsi pratici sulle preparazioni culinarie emiliane. In pratica dopo quella italiana, anche la televisione giapponese grazie a lui potrà svelare alle signore giapponesi i segreti emiliani della pasta tirata a mano col mattarello.

“Quando ho portato la sfoglia per la prima volta in Giappone alla camera di Commercio di Tokio – confessa Beniamino – ed ho visto la curiosità negli occhi dei giapponesi a veder fare la pasta al mattarello, mi si è riempito il cuore di commozione. Sembravano tutti come tanti bambini pronti e attenti ad imparare qualcosa di nuovo e straordinario. Per loro era come se avessi fatto una magia e non finivano più di ringraziarmi per il grande regalo che facevo loro ed io di divertirmi ed emozionarmi.”

Quando la televisione ed i numerosi impegni  glielo consentono, si ritira nel suo agriturismo “Le Ginestre” per studiare nuove ricette e tenere anche dei corsi per tutti gli appassionati  della cucina Emiliana.

baleotti

Alle Ginestre Beniamino non è da solo,  al suo fianco s’impegna tutta la famiglia, dal papà, campione judoka famoso anche in Giappone, alla mamma, alle nipotine ed alle zie. E’ lo spettacolo straordinario della sfoglia tirata coralmente da tutte le mani, grandi e piccole, forti e delicate, sulla grande tavola dell’antica cucina di campagna, come anni fa aveva insegnato a Beniamino la mitica nonna Clarice.

La mia, infatti – confessa con orgoglio Beniamino – è stata come una vocazione. Sin da piccolo desideravo fare il cuoco e soprattutto lo “sfoglino”, perché è così che è stato ribattezzato dalla tradizione emiliana chi “tira” la pasta fresca al mattarello. Mi mettevo accanto a nonna Clarice e con due uova ed un pugno di farina anch’io preparavo la mia “sfoglina”.”

Per chi volesse scoprire i segreti di Beniamino, può trovare filmati e ricette su facebook digitando Beniamino Baleotti Fanpage o antiche tradizioni di nonna Clarice o Agriturismo Le Ginestre ed infine può collegarsi con lui su Twitter come @redellasfoglia , su Instagram come @redellasfoglia e sul sito www.beniaminobaleotti.it.

Beniamino Baleotti ama ripetere un motto tramandatosi nella sua casa per generazioni e passato a lui dalla nonna: “La cucina è la migliore espressione d’arte, di passione e di affetto per le persone alle quali si vuole bene, per questo va fatta con grande amore”.

Elisabetta Nuvola Paseggini

Rispondi